Perisic e non solo: Inter accerchiata e salta fuori l’affare col Barcellona

Perisic viaggia in direzione Tottenham. A Londra può raggiungerlo Bastoni, che l’Inter è pronta a cedere di fronte a un’offerta da 60 milioni di euro

L’estate dell’Inter comincia ad assumere le sembianze di quella di un anno fa. Dopo Perisic, che ha scelto il Tottenham di Conte andando via a zero, può dire addio anche Alessandro Bastoni sempre direzione ‘Spurs’.

Ivan Perisic ©LaPresse

I nerazzurri devono fare almeno in grande ‘sacrificio’ per esigenze di cassa e al momento il classe ’99 è l’indiziato principale perché quello con il maggior numero di pretendenti. Paratici e Conte i più concreti, quantomeno rispetto ai due Manchester: fonti inglesi parlano di possibile tentativo a breve, con il tecnico leccese che avrebbe già parlato col calciatore fatto da lui esordire in nerazzurro. Marotta e soci puntano a intascare non meno di 60 milioni di euro.

Lenglet in azione ©LaPresse

Chi al posto di Bastoni? Tanti nomi, ma poche certezze. Rumors mercatari non escludono che la dirigenza possa bussare pure alla porta del Barcellona per chiedere info su Lenglet, mancino di 26 anni di grande esperienza internazionale e non al centro dei piani futuri di Xavi. Il suo contratto scade però nel 2026.

Calciomercato Inter, Lenglet per il dopo Bastoni: il Barcellona rilancia per Dumfries

Dumfries ©LaPresse

Attenzione all’asse Milano-Barcellona, coi blaugrana che potrebbero approfittare dell’interesse interista per il transalpino facendo una controfferta con protagonista Dumfries. L’olandese piace da tempo e così il Barca può cogliere la palla al balzo proponendo 15 milioni di euro cash più il cartellino si Lenglet, valutato altrettanto e il cui stipendio si aggira sui 6 milioni. A tale offerta l’Inter risponderebbe probabilmente con un no secco, Dumfries non è certo incedibile ma per portarlo via da Milano serve una proposta da almeno 40 milioni.