Lasciano la Nazionale: Mancini li spedisce a casa

Qualche senatore lascia il ritiro della Nazionale in anticipo, il c.t. riparte dalle nuove speranze in vista degli imminenti impegni di Nations League

Archiviata la pesante sconfitta contro l’Argentina nella Finalissima 2022 giocata ieri sera nella stessa cornice di Wembley che ci aveva visti vincitori della scorsa edizione degli Europei, la Nazionale Italiana deve ripartire con maggiori convinzioni e nuovi assetti.

Roberto Mancini ©LaPresse

Il commissario tecnico Roberto Mancini è stato il primo ad aver ammesso, in conferenza stampa, alcuni limiti strutturali dovuti ad un rinnovamento delle gerarchie, ad un avvicendamento tra generazioni. I talenti, infatti, non mancano. Ed è proprio da loro che si vuole ripartire, in vista degli imminenti impegni di Nations League. L’invito di Mancini a restare concentrati è per lo più rivolto a loro. “Devono imparare in fretta, perché molti di loro non giocano neppure in Serie A”, aggiunge.

Già dalla partita contro la Germania, pertanto, calciatori del calibro di Bernardeschi, Chiellini, Emerson, Insigne, Jorginho e Verratti saranno assenti. La disposizione giunta loro nelle ultime ore è stata quella di lasciare il ritiro di Coverciano per fare rientro a casa prima del tempo.