Zaniolo finisce sul mercato: si infiamma il duello in Serie A

Ora è praticamente ufficiale: Nicolò Zaniolo è destinato a lasciare la Roma quest’estate. Due club di Serie A si contendono il talento azzurro

La storia d’amore tra Zaniolo e Roma rischia concretamente di interrompersi con il gol che ha regalato dopo tanti anni un trofeo ai giallorossi. Stando a quanto riporta ‘Sky Sport’ il numero 22 è finito ufficialmente sulla lista dei partenti: sarà lui a finanziare il calciomercato estivo della Roma.

Zaniolo è ufficialmente sul mercato: Milan e Juventus se lo contendono
Nicolò Zaniolo © LaPresse

La scelta di Zaniolo ricadrà sull’Italia. Al momento non c’è l’intenzione di trasferirsi in Premier League, dove il Newcastle ha mostrato un vivo interesse. Con i problemi fisici accusati in questi anni i ritmi inglesi son considerati eccessivamente elevati e per il calciatore stesso non sarebbe l’ideale. Proprio per questo motivo avrebbe rispedito cortesemente al mittente la proposta.

In Serie A due top club hanno già iniziato a muoversi concretamente per lui. Non si parla di voci o suggestioni, ma di vere e proprie trattative di mercato.

Zaniolo, si accende la contesa: Milan e Juventus in gioco

Milan e Juventus fanno sul serio per Zaniolo
Paolo Maldini © LaPresse

Sono proprio Milan e Juventus i club interessati a lui. Innanzitutto per entrambi ci sarà prima l’esigenza o di vendere qualche pedina o più semplicemente di prendere decisioni sulla rosa. Sulla sponda rossonera c’è da valutare il futuro di Messias nel ruolo, mentre nel reparto l’unico che potrebbe salutare per fare un po’ di cassa è Rebic.

La Juventus, invece, ha esuberi a centrocampo. I bianconeri, però, devono necessariamente trovare un sostituto a Dybala: se la pista Di Maria dovesse raffreddarsi, ecco che le quotazioni di Zaniolo salirebbero vertiginosamente.

Il Milan aveva già provato un approccio proponendo Saelemaekers, ma la Roma aveva rifiutato. Serviranno offerte importanti per strapparlo dalla capitale, quantomeno di 50 milioni. Sebbene l’intenzione sia quella di sacrificarlo per altri obiettivi, non c’è la ben che minima idea di fare sconti alle pretendenti.