Abraham ‘spaventa’ la Roma: la reazione di Mourinho

Una frase di Tammy Abraham sul suo futuro ha generato dei dubbi riguardo la permanenenza del centravanti alla Roma nella prossima stagione

Tammy Abraham è entrato di diritto nella storia della Roma. Il centravanti, arrivato dal Chelsea la scorsa estate per 40 milioni più bonus (acquisto più costoso di sempre), ha disputato un’ottima prima annata in giallorosso, diventando un elemento a dir poco imprescindibile per la truppa guidata da Jose Mourinho. I numeri parlano chiaro: 28 gol e 5 assist in 52 presenze totali tra Serie A, Coppa Italia e Conference League.

Roma Abraham Liverpool Alexander-Arnold Mourinho
Abraham © LaPresse

A ciò si aggiunge la conquista di un titolo europeo, che i capitolini hanno portato a casa a distanza di ben 61 anni dall’ultima volta. Davvero niente male, tenendo conto anche che l’impatto col nostro campionato, molto tattico, crea spesso non poche difficoltà ai giocatori stranieri. Il classe ’97, invece, è stato in grado di conquistare in tempi relativamente brevi il cuore dei tifosi della ‘Magica’, che non vogliono perdere il loro beniamino per nessun motivo. In questo senso, genera un po’ di ansia nell’ambiente la clausola di recompra fissata a 80 milioni di euro presente nel contratto della punta. I ‘Blues’, dunque, avrebbero la possibilità di riprendere l’ex Aston Villa sborsando questa cifra nel 2023. Ma a preoccupare i sostenitori della Roma, oltre alla società e allo Special One, ci ha pensato lo stesso Abraham.

Calciomercato, Abraham fa preoccupare la Roma: Mourinho reagisce

Roma Abraham Liverpool Alexander-Arnold Mourinho
Abraham © LaPresse

Il bomber si trova attualmente in ritiro con l’Inghilterra per affrontare gli impegni di Nations League. Al termine di un allenamento con la Nazionale, è stato ripreso in un video mentre scherza con il compagno del Liverpool Alexander-Arnold, dicendo la frase: “Trent, buona fortuna. Mi unirò a voi la prossima stagione“.

Messaggio sul futuro o una semplice battuta? Probabilmente niente di serio. Mourinho, dal canto suo, avrebbe reagito avvisando i Friedkin di essere disposto a farsi incatenare pur di non lasciare andare via una delle pedine più importanti in assoluto che ha a disposizione, anche perché ad oggi manca un vero e proprio sostituto di Abraham. Il profilo comunque piace parecchio all’estero, soprattutto ovviamente in patria: di recente si sono interessate pure Manchester United e Arsenal. In ogni caso, la Roma valuta il calciatore 100 milioni di euro, perciò l’addio appare alquanto improbabile.