Barella e Pellegrini stendono l’Ungheria: la nuova Italia è prima

Nicolò Barella e Lorenzo Pellegrini fanno sorridere Roberto Mancini: battuta l’Ungheria col punteggio di 2-1, missione compiuta per l’Italia

Un successo che incoraggia. L’Italia torna a vincere dopo un lungo periodo di digiuno. Battuta 2-1 l’Ungheria del connazionale Marco Rossi, tra le mura dello stadio ‘Dino Manuzzi’ di Cesena. La nuova Nazionale targata Roberto Mancini ha messo in mostra una buona prestazione nel complesso, mostrando maggior unione d’intenti e freschezza dal punto di vista psicofisico.

Italia Ungheria
Italia-Ungheria © LaPresse

Confermato, dunque, quanto di buono si era visto nella prima partita di Nations League contro la Germania, anche se in quel caso gli Azzurri non erano riusciti a portarsi a casa i tre punti. Decidono la contesa i gol siglati nel primo tempo da Nicolò Barella e Lorenzo Pellegrini, quest’ultimo nuovamente con la maglia numero 10 sulle spalle. Da sottolineare, poi, il debutto dal primo minuto della rivelazione Gnonto e il rientro da titolare di Leonardo Spinazzola, pedina che è mancata tantissimo negli scorsi mesi.

Nations League, Italia-Ungheria 2-1 e Germania-Inghilterra 1-1: marcatori e classifica

Italia Ungheria
Italia-Ungheria © LaPresse

Nella ripresa, al 61esimo, Gianluca Mancini si è reso protagonista di uno sfortunato autogol, che ha tenuto in sospeso il punteggio fino alla fine. Ma ciò non è bastato alla truppa di Rossi, che non è riuscita ad acciuffare la rimonta. L’Italia, dal canto suo, si prende il primo posto del girone A3, grazie al pareggio tra Germania e Inghilterra. Risultato positivo, con mister Mancini che può tornare a guardare al futuro con maggior fiducia.

Italia-Ungheria 2-1: 30′ Barella (I), 45′ L. Pellegrini (I), 61′ aut. Mancini (I)
Germania-Inghilterra 1-1: 50′ Hofmann (G), 88′ Kane (I)

CLASSIFICA GRUPPO A3: Italia 4, Ungheria 3, Germania 2, Inghilterra 1