L’Inter ha trovato il jolly per le fasce: arriva dalla Serie A

L’Inter di Simone Inzaghi è a caccia di un jolly sulle fasce. Occhio al nome di Joakim Maehle, esterno tuttofare dell’Atalanta di Gian Piero Gasperini: le ultimissime di calciomercato

L’Inter di Simone Inzaghi, nelle ultime giornate, è senza dubbio una delle protagoniste di queste settimane antecedenti all’inizio della sessione estiva di calciom

Inter, Inzaghi su Maehle
Simone Inzaghi ©LaPresse

ercato.

Inter, Inzaghi su Mahele
Simone Inzaghi ©LaPresse

I nerazzurri, sia in entrata che in uscita, stanno lavorando alacremente per consegnare all’ex allenatore della Lazio una rosa quasi al completo in vista dell’inizio del ritiro di Appiano Gentile, programmato per il 6 luglio. In entrata, attenzione al nome di Paulo Dybala, sempre più vicino a vestire il nerazzurro a parametro zero, ma occhio anche al grande sogno targato Romelu Lukaku, centravanti del Chelsea che sta spingendo in tutti i modi per tornare a San Siro. In uscita sono i molti i nomi che si stanno alternando nelle ultime ore, fra i quali c’è anche quello di Denzel Dumfries, esterno destro olandese arrivato lo scorso anno al posto di Achraf Hakimi.

Il titolare anche della nazionale olandese, dopo un inizio singhiozzante, è diventato un vero e proprio protagonista assoluto della fascia destra dell’Inter trascinando la squadra a suon di assist e gol fino a raggiungere una valutazione da parte del club di circa 40 milioni di euro. Numeri decisamente inaspettati lo scorso anno che potrebbero portare anche ad un possibile ed immediato addio in queste settimane.

Calciomercato Inter, caccia a un jolly sulle fasce

In caso di partenza di Denzel Dumfries, l’Inter potrebbe lavorare su un jolly che andrebbe ad agire su entrambe le fasce. In quest’ottica, attenzione ad un nome che arriverebbe dal campionato italiano di Serie A. Stiamo parlando di Joakim Maehle, esterno sia destro che sinistro dell’Atalanta di Gian Piero Gasperini. Il giocatore danese, valutato circa 15 milioni di euro dal club orobico, potrebbe anche andar via per un importo minore e più accessibile anche per le casse della Beneamata.