Rabiot merce da scambio: affare Juve da 35 milioni

Il centrocampista resta uno dei principali indiziati per la partenza, la Juventus potrebbe sfruttarlo in uno scambio di convenienza più conguaglio cash

Su Adrien Rabiot girano troppe voci di mercato ed è improbabile che resti ancora alla Juventus per un altro anno, salvo colpi di scena dell’ultimo minuto. Qualora ciò accadesse, significherebbe che il club bianconero non è riuscito a trovare un valido rimpiazzo a centrocampo da affiancare a Locatelli e Pogba, uniche certezze di Allegri al momento.

Adrien Rabiot ©LaPresse

Così l’amministratore delegato Maurizio Arrivabene, già alle prese con la trattativa in uscita di Matthjis de Ligt, potrebbe impastare le mani anche in qualcosa di concreto per Rabiot con un semplice scopo. Ai bianconeri urge almeno un difensore ed oltre alle già note preferenze Bremer, Gabriel e Koulibaly spinge forte il giovane ventunenne Badiashile di proprietà del Monaco. Lo scambio tra i due, dunque, è una pista percorribile almeno sulla carta.

Calciomercato Juventus: Badiashile è conteso e non costa poco, Rabiot insufficiente

Benoît Badiashile ©LaPresse

Quel che può apparire semplice sulla carta, però, non sempre corrisponde con la realtà dei fatti. Da un lato, Rabiot ha espresso la propria preferenza sull’eventuale futura destinazione: solo Premier League. In secondo luogo, Badiashile è valutato almeno 35 milioni di euro dalla realtà monegasca e piace non poco nel campionato inglese. Ciò costringerebbe la Juventus a compensare il gap di valore con un versamento cash sostanzioso. In più, qualora dovesse essere raggiunto un accordo alla buona, il Monaco non sarebbe in grado di farsi carico dell’ingaggio da 9 milioni di euro lordi di Rabiot.