Mertens saluta la Serie A a costo zero: proposto un biennale

Il ‘Ciro’ di Napoli è nella morsa di un club di Ligue 1, così saluta definitivamente il calcio italiano da svincolato a parametro zero

Quando metteva piede in campo e toccava il pallone, ogni tifoso avversario faceva i debiti scongiuri che non segnasse. Puntualmente tutte le tecniche di scaramanzia possibili non funzionavano. Dries Mertens è stato per il calcio italiano uno dei talenti più sottovalutati, probabilmente al pari di tanti suoi connazionali o colleghi di reparto (vedi Hazard) che non hanno avuto la stessa incisività ma sono valsi di più sul mercato.

Dries Mertens ©LaPresse

Per non parlare del significato che è stato per il Napoli ed il popolo partenopeo, sempre festoso per le sue gesta all’insegna del soprannome ‘Ciro’ che con amore gli hanno affidato. Oggi questa favola si è definitivamente spezzata e resta svincolato, dopo anni in cui si vociferava di un suo possibile addio che per un motivo o per un altro non avveniva mai. Probabilmente la sua stima per l’ambiente azzurro era tanto più grande del suo orgoglio a tal punto da aver tirato la corda fino al limite massimo di sopportazione.

Calciomercato, contratto 1+1 per Mertens all’OM

Dries Mertens ©LaPresse

La speranza di un suo eventuale ritorno a Napoli è pressoché minima, così come minime quelle di una sua permanenza in Serie A. Ad aver mosso la propria pedina è l’Olympique Marsiglia, stando a quanto riportato dall’analista ed osservatore Florian Holsbeek. Il calciatore proiettato verso la Ligue 1 preferirebbe un contratto biennale secco, mentre la dirigenza francese opterebbe per l’opzione 1+1. In questo modo ci sarebbe garanzia sulla stagione appena incominciata ma nessuna certezza sul secondo anno: l’eventuale prolungamento dipenderebbe esclusivamente dalle sue prestazioni.