Ormai è un separato in casa: scatta il duello tra Juve e Milan

I tifosi contestano la decisione del difensore centrale della Lazio e lo invitano a fare il passo decisivo, intanto Juventus e Milan osservano interessate

Tre stagioni ancora sul contratto a 2,5 milioni di euro di ingaggio non significano nulla, né per lui né per i tifosi della squadra che ha fedelmente rappresentato negli ultimi anni. Il suo desiderio di cambiare aria è cosa nota da tempo, ma la sua esplicita richiesta in questa sessione di mercato ha fatto ribollire il sangue di coloro che più lo amavano.

Francesco Acerbi ©LaPresse

Adesso Francesco Acerbi è bersagliato, un separato in casa. Dall’esterno delle recinzioni che segnano il confine tra il terreno di gioco e lo spazio destinato agli spettatori in quel di Zandegiacomo, ove si svolge il ritiro della Lazio, sono tuonati cori e insulti. A tal punto da essere invitato ad andar via, se questo era ciò che voleva sin dall’inizio. Di tutta risposta il centrale ha lanciato un applauso ironico ed un ‘ok’ d’indifferenza, la migliore arma a disposizione in questi casi.

La situazione si fa sempre più calda ed egli spera di lasciare il prima possibile la realtà biancoceleste. Al suo posto la dirigenza aveva sondato il profilo di Alessio Romagnoli, al termine della sua esperienza da capitano rossonero, ed oggi è vicinissimo al trasferimento. Intanto Juventus e Milan osservano attente ciascun risvolto.

Addio Lazio: Acerbi nel mirino di Juventus e Milan, sbircia la Viola

Francesco Acerbi ©LaPresse

Sia Juventus che Milan necessitano di un rinforzo in difesa che possa assicurare buona copertura ad un costo ridotto. Francesco Acerbi sarebbe il profilo ideale, soprattutto per via delle tensioni che sta vivendo in casa Lazio nelle ultime settimane. La separazione definitiva è ormai vicina, e in coda c’è anche la Fiorentina che potrebbe perdere presto il suo Milenkovic.