Svolta Juve, scambio più cash per l’erede di de Ligt

La dirigenza della Juventus al lavoro anche per il post de Ligt: la nuova ipotesi di scambio

È iniziato anche il raduno della Juventus di Massimiliano Allegri per preparare la nuova stagione che dovrà rilanciare le ambizioni da scudetto della squadra bianconera. Alla Continassa ci sono già due volti nuovi, i primi due acquisti di questa sessione di calciomercato estivo.

Massimiliano Allegri © LaPresse

Si tratta di Angel Di Maria e Paul Pogba, che da poche ore è tornato ufficialmente un nuovo giocatore della Juve. La trattativa più calda per Cherubini e la dirigenza è ora quella di de Ligt: il Bayern Monaco, rappresentato dal ds Salihamidzic, è stato in Italia e vuole chiudere al più presto il trasferimento del difensore olandese. Il centrale classe 1999, dal canto suo, ha già scelto i bavaresi ed è intenzionato a cambiare aria. L’imminente cessione di de Ligt finanzierà i prossimi colpi in entrata della Juventus: la priorità sarà naturalmente la successione dell’ex capitano dell’Ajax. In questo senso, uno dei big accostati è Kounde del Siviglia.

Calciomercato Juve, Kounde nel mirino

Weston McKennie © LaPresse

Il centrale francese è seguito da diverse big europee, e come de Ligt ha una valutazione piuttosto alta. Il Siviglia, infatti, chiede circa 60 milioni di euro per cedere il giocatore: in caso di assalto, la dirigenza della Juventus potrebbe così mettere sul piatto almeno una contropartita tecnica. Due possibili carte per convincere la società spagnola sono Zakaria e McKennie, entrambi valutati circa 25-30 milioni di euro. Il club bianconero non considera incedibili i due centrocampisti. Staremo a vedere.