Intreccio tra bomber: l’Inter ‘gela’ Allegri

Il calciomercato di Juventus ed Inter può tornare ad intrecciarsi: l’idea scambio, però, non fa impazzire i nerazzurri

Poco più di un mese al ritorno in campo del calcio italiano. La Serie A ripartirà con l’Inter impegnata a Lecce, il Milan campione d’Italia che esordirà contro l’Udinese mentre la Juventus di Pogba e Di Maria dovrà vedersela con il Sassuolo. Un trittico che già stuzzica, in attesa che il calciomercato estivo sveli le sue ultime carte atte a rinforzare le rose di Inzaghi, Pioli e Allegri.

Kean Pinamonti
Massimiliano Allegri ©LaPresse

Ed in tal senso, per la ‘Vecchia Signora’ una delle priorità rimane il rinforzare l’attacco a disposizione dell’allenatore bianconero. Salutati Dybala e Morata, nonostante la firma del ‘Fideo’, resta un buco importante. Caccia al centravanti che affiancherà e, all’occorrenza, rimpiazzerà Dusan Vlahovic durante l’annata.

Kean all’Inter: la Juve punta il bomber

Kean Pinamonti
Moise Kean ©LaPresse

L’ultima idea porta a Milano, sponda Inter, dove spunta una suggestiva ipotesi di scambio tra i bianconeri e la ‘Beneamata’. Una suggestione, in casa bianconera, che porterebbe a sacrificare uno dei profili che non è certamente tra gli intoccabili di Massimiliano Allegri. Quel Moise Kean, rientrato alla base dopo l’esperienza inglese, che ha deluso, numeri alla mano, nell’ultima stagione. Ed ecco quindi che l’ipotesi di offrire il cartellino del classe ‘2000 all’Inter può vivacizzarsi. Almeno nei desideri della Juventus che valuta il suo bomber 30 milioni e ne punta uno, di pari valore, pure lui sul mercato e pronto salutare Milano.

Si tratta di Andrea Pinamonti, che avrebbe il via libera da Allegri come vice Vlahovic, ma che l’Inter non intende salutare con lo scambio. I nerazzurri continuano a chiedere solo cash per dire ufficialmente addio all’attaccante di Cles, reduce da 37 presenze con 13 reti e 2 assist vincenti nell’ultima annata in prestito ad Empoli.

Kean Pinamonti
Andrea Pinamonti ©LaPresse

La rosa di Inzaghi, poi, vede un sovraffollamento importante in avanti: ecco perché il profilo di Kean non convince la dirigenza interista.