Colpo di scena per de Ligt: ora cambia tutto

Continua a tenere banco in casa Juventus il futuro incerto di Matthijs de Ligt, argomento caldissimo in questi giorni: possibile ribaltone

Il Bayern Monaco non intende mollare la presa su de Ligt. Il difensore della Juventus ha già un accordo col club bavarese, che è in cima alla lista delle preferenze del classe ’99. La trattativa è partita ufficialmente dallo sbarco in Italia di Hasan ‘Brazzo’ Salihamidzic (il direttore sportivo dei tedeschi), con tanto di prima offerta da 60 milioni di euro più 10 di bonus.

Juventus de Ligt Bayern Monaco
De Ligt © LaPresse

‘No, grazie’, la risposta dei bianconeri. La ‘Vecchia Signora’ è disposta a prendere in considerazione una cessione dell’ex capitano dell’Ajax, ma esclusivamente alle proprie condizioni. Condizioni che ammontano a 80-90 milioni di euro almeno di cartellino. Dunque, il Bayern al momento appare lontano da tale richiesta e si attende un significativo rilancio nelle prossime ore. Potrebbe, però, verificarsi un altro scenario che stava diventando sempre più improbabile giorno dopo giorno.

Calciomercato Juventus, possibile ribaltone de Ligt

Juventus de Ligt Bayern Monaco
De Ligt © LaPresse

Stando a quanto riferisce ‘La Stampa’, infatti, ci sarebbe ancora uno spiraglio aperto per la permanenza a Torino di de Ligt. Secondo il quotidiano, sarebbero avvenuti nuovi colloqui tra la Juventus, il centrale e l’Avvocato Rafaela Pimenta. Ciò non dipenderebbe dalla perdita di Koulibaly, che i torinesi avevano messo in preventivo vista lo scoglio insormontabile innalzato dal Napoli e da De Laurentiis. Ma certamente non è affatto semplice trovare un sostituto all’altezza. Ecco che la Juventus ora starebbe tentando di trattenere il suo gioiello, sfruttando l’ondata positiva degli arrivi di Paul Pogba e Angel Di Maria (molto importanti dal punto di vista tecnico e delle ambizioni).

La ‘Vecchia Signora’, dal canto suo, potrebbe impegnarsi a rimandare la vendita all’estate 2023 o a rinnovare il contratto – in scadenza giugno 2024 – abbassando la clausola rescissoria attuale da 120 milioni di euro totali. Il calciatore accetterebbe un taglio del suo ingaggio da 12 milioni netti per trasferirsi in Bundesliga, di conseguenza l’aspetto economico pare non essere quello principale. Comunque de Ligt sembra determinato a passare alla corte di Nagelsmann, perciò la sensazione è che alla fine l’addio si concretizzerà. Ma dipenderà anche dalla volontà del Bayern.