Cristiano Ronaldo tagliato fuori: “Lasciatelo andare”

Il fuoriclasse portoghese è ancora un calciatore del Manchester United ma questo potrebbe comportare notevoli squilibri interni al club, lo conferma una vecchia gloria

Cristiano Ronaldo ha certamente conquistato il cuore dei tifosi della sponda rossa di Manchester al suo ritorno, ma i numeri sul campo hanno sottolineato qualche difficoltà di adattamento culminata poi con la sua decisione di voler lasciare la piazza inglese per far vela altrove.

Cristiano Ronaldo ©LaPresse

Tuttavia, mentre l’agente Jorge Mendes è alla ricerca di una possibile destinazione, lo United ha reso noto di non volersi privare del fuoriclasse portoghese in questa stagione. Una mossa non condivisa da tutti, neppure dall’ex calciatore e capitano dei ‘Red Devils’ Gary Neville. Secondo il glorioso difensore, la sua permanenza forzata potrebbe creare l’effetto specchio di quanto accaduto in precedenza con Paul Pogba, oggi calciatore della Juventus.

“Voglio essere chiaro, non c’è dubbio che i risultati ottenuti da Ronaldo sul campo vanno ben oltre quello che chiunque potrebbe mai desiderare e immaginare”, confessa Neville, “Però è altrettanto sgradevole per me, in qualità di ex capitano del Manchester United, vedere un calciatore tanto importante giocare poco e nulla o fare panchina. È accaduta spesso la stessa cosa con Pogba nelle ultime annate. Se lui vuole andarsene penso che il club debba facilitarlo”. Nella fase precampionato, infatti, il centravanti portoghese pluripremiato Pallone d’Oro ha calcato i campi per soli 45 minuti complessivi. Troppo poco.

Anche Carragher preme per la cessione: “Sapevo si sarebbe arrivati a questo punto”

Cristiano Ronaldo ©LaPresse

Oltre all’ammonizione di Neville nei confronti della dirigenza dello United, anche l’ex stella inglese Jamie Carragher ha aggiunto una piccola nota sulla situazione di mercato che sta investendo Cristiano Ronaldo: “Ho sempre pensato che si fosse trattato di una firma strana e sapevo si sarebbe arrivati a questo punto. Nessun altro club in Europa lo vuole, ma sono sicuro del fatto che tutto l’organico dello United desideri che lui vada via”.