Napoli-Raspadori, l’esito dell’incontro: cosa è successo

Il Napoli continua a trattare il centravanti della Nazionale e del Sassuolo, le due parti sono ancora distanti

Si sarebbe concluso con un nulla di fatto l’incontro odierno fra i dirigenti del Napoli e quelli del Sassuolo per uno degli astri nascenti del calcio italiano, fortemente richiesto dal tecnico partenopeo Luciano Spalletti per sostituire lo svincolato attaccante belga Dries Mertens che dalle ultime indiscrezioni sembrerebbe in procinto di accettare la ricca offerta proveniente dal Galatasaray.

Raspadori in Nazionale
L’attaccante del Sassuolo Giacomo Raspadori  ©LaPresse

 

E’ Giacomo Raspadori il rinforzo individuato dal direttore sportivo del Napoli Cristiano Giuntoli per rafforzare la trequarti azzurra. Il funambolo emiliano infatti non dovrebbe essere chiamato a fare il vice Osimhen, bensì a giocare da sottopunta nel modulo 4-2-3-1 di Spalletti, così come già faceva nella scorsa stagione, oscillando alle spalle della prima punta ora al West Ham Gianluca Scamacca.

Amante dei “falsi nueve”, non è escluso che il tecnico di Certaldo possa comunque utilizzarlo come prima punta per far rifiatare il titolare nigeriano.

Calciomercato Napoli, ballano 10 milioni per Raspadori

Carnevali Giuntoli e De Laurentiis
Carnevali assieme a De Laurentiis e Giuntoli – Foto ©LaPresse

Secondo quanto affermato da ‘Sky Sport’, quest’oggi ci sarebbe stato un incontro fra le due dirigenze rappresentate da Giovanni Carnevali del Sassuolo e Giuntoli del Napoli, nonostante il clima disteso non si sarebbe ancora trovato l’accordo economico per il trasferimento in azzurro di Raspadori.

Non basterebbero dunque i 30 milioni di euro offerti dal Napoli ai neroverdi, che valutano il 22enne attaccante almeno 40 milioni di euro. L’emittente satellitare fa sapere tuttavia che la trattativa non è arenata definitivamente, anzi le parti si aggiorneranno nei prossimi giorni magari cercando di avvicinarsi con dei bonus alla cifra richiesta dalla dirigenza del Sassuolo.

Raspadori, che interessa anche alla Juventus, ha messo a segno 10 gol in 36 partite nella passata stagione, avrebbe espresso a mister Dionisi e alla dirigenza neroverde di sentirsi pronto a fare il salto di qualità verso un top club.