Guardiola all’assalto: 60 milioni di euro per il Milan

Guardiola guarda in casa Milan per rinforzare il suo Manchester City, che ha iniziato col piede sbagliato la sua stagione perdendo il Community Shield contro il Liverppol di Klopp

La campagna di rafforzamento del Manchester City è ancora aperta. Pep Guardiola vuole almeno un terzino mancino considerata la partenza di Zinchenko, 35 milioni dall’Arsenal, e il mancato arrivo di Cucurella. In passato nel mirino di qualche club di Serie A, lo spagnolo del Brighton è diretto al Chelsea per circa 65 milioni di euro.

Pep Guardiola ©LaPresse

Per rinforzarsi a sinistra, ora Guardiola potrebbe indirizzare i suoi dirigenti a casa Milan. Obiettivo, ovviamente, Theo Hernandez. Il francese ex Real è cresciuto in maniera esponenziale da quando è in Italia, in rossonero. Oggi è sicuramente uno dei migliori interpreti del ruolo al mondo, con il club di via Aldo Rossi che a febbraio scorso lo ha non a caso blindato con un nuovo contratto da 4 milioni in scadenza nel 2026. Il classe ’97 nativo di Marsiglia intende proseguire la sua avventura milanese, ma il City – che debutterà in Premier domenica in casa del West Ham di Scamacca – ha le carte in regola per ingolosirlo con una proposta contrattuale da capogiro. Potrebbe venirgli prospettato il raddoppio dello stipendio più bonus, un totale insomma di 9-10 milioni di euro netti a stagione.

Calciomercato Milan, Guardiola punta Theo Hernandez: doppia offerta del City

Theo Hernandez ©LaPresse

Per quanto riguarda il cartellino di Hernandez, il club dell’emiro potrebbe acconsentire a mettere sul piatto 60 milioni di euro cash. Il ‘piano B’ dei dirigenti ‘Citizens’ può essere da 40 milioni di euro con l’aggiunta di una contropartita, nella fattispecie Gundogan già accostato in queste settimane alla Juventus. I problemi sono due: il tedesco va per i 32 anni e ha uno stipendio di circa 8 milioni netti. In realtà ci sarebbe anche un terzo problema, ovvero che al Milan difficilmente basterebbero 60 milioni per il terzino. Per il ‘sacrificio’ di Theo occorrerebbe una proposta choc, da 80-90 milioni di euro.