Allegri-Juve, qualcosa non va: ‘scontro’ per il vice Vlahovic

Il tecnico della Juventus Massimiliano Allegri non sarebbe contento del prossimo attaccante, cerca esperienza e fisicità

Con il Barcellona che ha bisogno di snellire la rosa e di conseguenza il monte stipendi, la Juventus prova ad approfittare della situazione per aggiudicarsi l’attaccante blaugrana Memphis Depay.

L’attaccante olandese è chiuso dall’acquisto di Lewandowski ed è tornato nelle mire dei bianconeri che lo avevano cercato sin ai tempi in cui militava nel Lione. Aumenta l’ottimismo, la trattativa è già avviata e confermata nel pomeriggio dagli ambienti di mercato.

Mephis Depay
Memphis Depay con il Barcellona ©Lapresse

Il giocatore si era rilanciato in Ligue 1 dopo la non esaltante esperienza con il Manchester United ed è stato molto spesso schierato come esterno offensivo sulla fascia sinistra, con licenza di accentrarsi e calciare in porta.

Per tale motivo l’acquisto non sembra soddisfare appieno Max Allegri. Non si discutono ovviamente le apprezzabili doti tecniche e di rapidità del Nazionale olandese, quanto il ruolo da assegnare nello scacchiere tattico della Juventus, che vanta già numerosi esterni di attacco nel proprio arsenale; non ultimo l’arrivo di Filip Kostic che ha caratteristiche sicuramente differenti rispetto al centravanti del Barcellona, in attesa del rientro ‘vero’ di Chiesa nel 2023.

Calciomercato Juventus, Allegri vuole un vice-Vlahovic diverso da Depay

Marko Arnautovic
Il centravanti del Bologna Marko Arnautovic ©LaPresse

Nei desideri di Max Allegri se non proprio come priorità al momento, ci sarebbe l’ingaggio di una prima punta che presenti le classiche caratteristiche fisiche della prima punta, non disegnando la tecnica individuale per partecipare alla manovra e far salire così la squadra. Profili individuati dal tecnico livornese sarebbero Arnautovic del Bologna e Dzeko dell’Inter, già accostati ai bianconeri nelle scorse sessioni di mercato. Entrambi hanno già esperienza nel campionato italiano, caratteristica fondamentale nella mente di Allegri, temendo anche un ambientamento difficoltoso da parte di Depay.

Giacomo Indiveri