Inter-Inzaghi: arriva l’annuncio di Marotta

Il dirigente nerazzurro è tornato a parlare e lo ha fatto dopo il ko dell’Inter in Champions League: il punto su Inzaghi

Beppe Marotta ha parlato ai microfoni di ‘Sky Sport’ e lo ha fatto analizzando il momento della squadra di Simone Inzaghi dopo la sconfitta nerazzurra, a San Siro, contro il Bayern Monaco.

Inter Inzaghi
Beppe Marotta © LaPresse

Un esordio difficile quello in Champions League della ‘Beneamata’, con il tecnico piacentino che rimane al centro di non poche critiche per le recenti prestazioni.

Futuro Inzaghi: arriva il messaggio di Marotta

Inter Inzaghi
Simone Inzaghi © LaPresse

Il dirigente interista ha così commentato la situazione in casa Inter: “C’è sano realismo, ogni sconfitta porta un’analisi più attenta. Ieri abbiamo perso contro una squadra più forte, dobbiamo però ricercare gli eventuali difetti. La preoccupazione non deve portare ansia ma il coraggio di fare scelte importanti come fatto ieri da Inzaghi. Migliorare sia dal punto di vista dei singoli che del collettivo”. Sul turnover portato avanti proprio da Inzaghi contro i bavaresi, Marotta è chiarissimo: “Segnale di coraggio, Inzaghi è il gestore di un gruppo che ha un momento di stress per i tanti impegni da affrontare da qui al 13 novembre. Ha a disposizione una rosa di qualità da utilizzare nel miglior modo possibile. Penso che lui lo stia facendo nel miglior modo possibile, anche se le ultime due gare sono coincise con due sconfitte”.

Sul futuro dell’allenatore piacentino, ancora in nerazzurra, Marotta non ha dubbi: “Fiducia a Inzaghi? Ci mancherebbe, sta facendo un ottimo lavoro, sa gestire benissimo la squadra e allenarla bene. Siamo l’Inter, quando si indossa questa maglia il peso non è indifferente, dobbiamo onorarla. La stagione è appena cominciata e questi errori non possono fare altro che dare qualcosa di positivo per il futuro”.

Inter Inzaghi
Beppe Marotta © LaPresse

Inzaghi, dunque, non è mai stato realmente in discussione nonostante il recente periodo negativo, deludente, vissuto dalla squadra meneghina. Adesso, come sempre, la parola passerà al campo: la sfida contro il Torino per risollevare umore e classifica.