“Imbarazzante”: Mourinho e la Roma nel mirino, stroncatura senza appello

Sconfitta in Europa League, dopo il ko con l’Udinese, per la Roma arriva una stroncatura senza appello

Roma ko in Europa League contro il Ludogorets. Al netto di statistiche favorevoli alla squadra di Mourinho, la prestazione è stata deludente e disordinata in tutti i reparti. In molti si aspettavano una partenza col botto da parte dei giallorossi, che però ha ceduto sotto i colpi di Cauly e Nonato, nonostante il momentaneo pareggio ottenuto all’88’ con Shomurodov.

Shomurodov non è bastato ai giallorossi contro il Ludogorets
E. Shomurodov @LaPresse

Mourinho ha tentato di giustificare la brutta figura ricordando le tante assenze, ma effettivamente la differenza tecnica tra la Roma e il Ludogorets è tale da non permettere certi alibi. Al momento la Roma occupa la terza posizione nel gruppo C di Europa League, sotto di lei l’Helsingin Jalkapalloklubi che è uscito sconfitto nella sfida casalinga contro il Betis Siviglia.

Roma, Focolari boccia Belotti: “Improponibile”

La Roma di Mourinho non trova un sistema di gioco identitario
Josè Mourinho @LaPresse

Tra i tanti a rimanere delusi c’è anche Furio Focolari, che a ‘Radio Radio’ non si è certo frenato nelle dichiarazioni caustiche riguardo i giallorossi. Così, come lo scorso anno definì “Sarri il peggior allenatore”, ora tocca a Mourinho e ai suoi ragazzi:

“Non puoi parlare di assenze quando giochi in Bulgaria. Certe volte non abbiamo la voglia o il coraggio di dire le cose come stanno: la Roma gioca male. Mourinho dice che l’avevamo ripresa, ma il gol di Shomurodov è casuale. Stai giocando con il Ludogorets. La difesa della Roma è imbarazzante: gioca male perché gli interpreti giocano male. A centrocampo – continua Focolari – i due insieme non possono giocare. Davanti Belotti è, per adesso, un giocatore improponibile: non ha preparazione, si vede che non si regge in piedi. Ma non puoi parlare di assenze se giochi contro il Ludogorets: è una partita che devi vincere. Le occasioni? E quella loro in avvio di partita con Mancini che chissà dove correva?”