La battaglia di Luca Sirri, campione di volley: esce “Schiaccia la paura”

La nuova opera di Elisabetta Mazzeo “Schiaccia la Paura” è in uscita, l’intero ricavato sarà devoluto allo Ior, l’Istituto oncologico romagnolo

Un dialogo-racconto autobiografico, scritto in prima persona. Questo lo stile che la scrittrice Elisabetta Mazzeo, ha scelto per il suo nuovo testo “Schiaccia la Paura”. Il libro, in uscita il 30 settembre, vede come protagonista Luca Sirri, campione di volley alle prese con una delle battaglie più grosse e difficili che si possa mai affrontare nella vita: quella contro il cancro.

Una diagnosi che si presenta come un fulmine a ciel sereno: ne deriva una testimonianza forte, ricca di sentimenti e pathos, paura e speranza fino al ritorno alla ‘vita’. Un viaggio narrato dalla giornalista e scrittrice che unisce due mondi: quello dello sport e quello della malattia.

La schiacciata di Luca Sirri

Nel volley il muro è certamente uno dei gesti più emblematici, metafora della diagnosi che lascia il campione di volley interdetto di fronte al male. La schiacciata, invece, viene vista come il mestiere di Luca e come nello sport pallavolistico è il gesto che serve a fare punto contro l’avversario, magari cercando un preciso angolo così con positività, combattendo con tutte le forze il male ed un destino avverso. Tra alti e bassi, certi percorsi possono essere deviati riportando speranza nel cuore.

Schiaccia la Paura
Schiaccia la Paura

Elisabezza Mazzeo è stata direttore di Rete Sole, inviata di Premier Sport, è l’ideatrice del web magazine ‘Distanti ma Unite’ ed è al suo secondo libro dopo ‘Vita da campioni’. Luca Sirri, invece, ha vestito le maglie di Carife, Ferrara, Robur Ravenna e Tonno Callipo Vibo Valentia, oltre a quella della nazionale da giovanissimo. L’autrice ed il protagonista del libro hanno deciso di devolvere interamente in beneficenza allo Ior, Istituto oncologico romagnolo, l’intero ricavato dei diritti d’autore (edito da Bertoni).