Mancini archivia la delusione Mondiale: la promessa del ct

L’Italia ha appena archiviato la qualificazione alle Final Four di Nations League e Mancini già si prepara per le prossime uscite

Le ultime due uscite della Nazionale hanno ben soddisfatto le attese, anche con qualche difficoltà, ma pur sempre raggiungendo gli obiettivi preposti.

La nazionale italiana si qualifica alle final four
©LaPresse

Roberto Mancini infatti è stato in grado di coordinare un gruppo con molte defezioni e guidarlo nella vittoria contro un’Inghilterra indubbiamente più forte sulla carta. In quel caso ha vinto il gruppo, esattamente come all’Europeo nel Regno Unito. Poi c’è stata la sfida contro l’Ungheria, superata con un secco 0-2 e che ha garantito l’accesso agli scontri tra le quattro finaliste della Nations League. Intervenuto al Social Football Summit, Mancini si è detto fiducioso per quanto riguarda i risultati futuri.

Mancini: “Negli States per vincere”

Mancini e Raspadori contro l'Ungheria
Mancini e Raspadori ©LaPresse

Dapprima Mancini ha commentato il cammino dei suoi ragazzi che, va ricordato, arrivavano da una sonora sconfitta in giugno contro la Germania (5-2). Il CT ha sottolineato quanto gli azzurri si siano  “meritati questo traguardo, battendo l’Inghilterra che potrebbe anche vincere il Mondiale. I ragazzi hanno dato tutto in un momento complicato di forma e, seppur con un modulo diverso, hanno fatto bene. Dovremo aspettare altri quattro anni, ma l’obiettivo è andare negli Stati Uniti per vincere.”. Parole decisamente confortanti quelle di un Roberto Mancini che si aspetta grandi cose per il prossimo Mondiale, ma sicuramente le stesse aspettative verranno riposte nell’Europeo 2024 in Germania.

Il commissario tecnico, che sul campo non era certo nuovo a scaramucce, dimostra anche una grande propensione all’accoglienza verso tutti  dichiarando che “la porta della Nazionale è sempre aperta a tutti, anche a chi non ha avuto atteggiamenti propriamente corretti, basta che chiedano scusa ai compagni di squadra”.