La Juventus ha scelto: ‘sacrificato’ per 35 milioni

Il tecnico Massimiliano Allegri prepara la sfida col Bologna ma al contempo ragiona su eventuali sfoltimenti della rosa della Juventus

Allegri sta sicuramente pensando a molte cose in questi giorni. La prima sicuramente è la prestazione convincente alla quale sono chiamati i suoi ragazzi nella sfida contro il Bologna, ma poi ci sono anche considerazioni sull’organico.

Conte tenta Locatelli
Antonio Conte ©LaPresse

Oltre al mercato in entrata infatti, tra i piani del mister c’è anche quello di sfoltire in quei reparti dove alcuni non stanno rendendo al meglio. La notizia non è passata inosservata all’estero e soprattuto oltremanica, dove due squadre nello specifico starebbero mettendo gli occhi su un centrocampista bianconero.

Via per 35 milioni, saluta Allegri

Locatelli finisce nel mirino delle inglesi
Mauel Locatelli ©LaPresse

Forse ci si aspettava di più da un campione d’Europa come Manuel Locatelli, infatti anche Allegri non si può dire pienamente soddisfatto. Quantomeno non ha apportato quel salto di qualità che tutti si aspettavano già lo scorso anno. Il centrocampista di 24 anni non è intoccabile e può andare via per una cifra congrua, al momento fissata sui 35 milioni di euro. Tra tutti c’è un allenatore che sa tirare fuori il meglio dai centrocampisti: Antonio Conte. Infatti il mister leccese accoglierebbe con piacere il ragazzo di Lecco nel suo organico al Tottenham, che pur sta facendo bene ma con qualche innesto in più potrebbe avere più garanzie. La cifra non è proibitiva per gli Spurs e l’unico ostacolo risiede nei dirimpettai di Londra Nord, ovvero l’Arsenal di Arteta. Anche i Gunners sarebbero sulle tracce di Locatelli, ma il ragazzo probabilmente preferirebbe comunque accasarsi alla corte di Antonio Conte, proprio perché in grado di valorizzare le sue qualità e potenzialità. Locatelli ha preso parte a 6 partite in questa stagione con la Juventus disputando 441 minuti senza servire assist o trovare il goal. Certamente le prestazioni del centrocampista sono ancora lontane da quelle viste quando vestiva la maglia neroverde del Sassuolo.