“Patetico e intoccabile”, Allegri asfaltato! Che flop Vlahovic

Milan-Juventus porterà strascichi importanti, soprattutto in casa bianconera: arriva il durissimo attacco ad Allegri e alla squadra

Si torna a parlare di Milan-Juventus e, chiaramente, il focus è soprattutto sulla prestazione poco convincente della ‘Vecchia Signora’. I bianconeri hanno chiaramente deluso le aspettative, tornando a perdere dopo le due vittorie su Bologna prima e Maccabi Haifa poi. E la stagione sembra complicarsi in modo quasi irrimediabile proprio per il tecnico livornese che è in forte discussione ormai da diverse settimane.

Vlahovic Allegri Bonucci
Dusan Vlahovic © LaPresse

Tony Damascelli, sulle pagine de ‘Il Giornale‘, ha parlato di Milan-Juventus non risparmiando una pesante critica nei confronti della squadra allenata da Massimiliano Allegri.

Juve, non solo Allegri: delusione totale

Vlahovic Allegri Bonucci
Massimiliano Allegri © LaPresse

“Il Milan corre, la Juventus si ferma sul binario morto. È bastato poco ai campioni d’Italia per vincere una partita contro un avversario anche patetico, nello spirito ormai smarrito, nel gioco lento e macchiato da troppi errori, nella lettura miope di Allegri, il supermilionario intoccabile che ha impoverito tutti i suoi calciatori, Vlahovic in testa e Bonucci a fine corsa.  Parole durissime quelle del giornalista che non è evidentemente rimasto convinto dalla prestazione degli uomini di Allegri e dalle scelte dell’allenatore della Juventus.

Damascelli prosegue così la sua analisi su Milan-Juventus: Il risultato conferma il divario tra due squadre e due club che hanno intrapreso un percorso diverso, al di là dei comizi epistolari del presidente bianconero e con alcuni buffi risvolti sugli emolumenti dei dirigenti (tra i benefit risultano i ticket restaurant per Arrivabene, il quale nei 10 minuti finali ha abbandonato la tribuna, forse per utilizzare i tagliandi al bar di San Siro). Si va sul faceto per evitare di infierire su una Juventus ormai alla deriva“.

Vlahovic Allegri Bonucci
Leonardo Bonucci © LaPresse

La parola adesso passerà ancora una volta al campo: contro Maccabi Haifa prima e Torino poi, Allegri si giocherà buona parte della sua permanenza sulla panchina della Juventus.