Ausilio stregato: prova lo scambio per l’esubero in Serie A

Piero Ausilio, direttore sportivo dell’Inter di Beppe Marotta, avrebbe messo nel mirino Nicola Zalewski, esterno sinistro della Roma di Josè Mourinho: le ultimissime notizie di calciomercato

L’Inter di Simone Inzaghi sta provando in tutti i modi ad uscire da una crisi iniziata nelle prime giornate del campionato italiano di Serie A.

Inter, Ausilio su Zalewski
Piero Ausilio © LaPresse

I nerazzurri, dopo le prime due vittorie consecutive, sono stati fermati dalla Lazio di Maurizio Sarri, ultimo match finora nel quale è sceso in campo Romelu Lukaku, ancora alle prese con un infortunio muscolare. L’assenza di Big Rom si è fatta e si fa sentire in casa Beneamata che è stata battuta anche nel derby e, successivamente, dall’Udinese di Andrea Sottil e dalla Roma del grande ex Josè Mourinho. Una partenza horror per i nerazzurri che, negli ultimi giorni, sembrano sulla strada giusta per riprendere terreno in campionato. La scossa potrebbe essere arrivata in Champions League nella sfida con il Barcellona di Xavi. L’Inter ha battuto 1-0 i blaugrana grazie alla rete di Calhanoglu. Una vittoria di carattere e, soprattutto, di difesa che sembra aver pesato tantissimo sul morale dello spogliatoio della Beneamata.

Calciomercato Inter, obiettivo in Serie A sulla fascia

Quest’anno l’Inter sta facendo a meno di Ivan Perisic. L’esterno croato ha lasciato i nerazzurri a parametro zero all’apertura delle trattative di calciomercato per vestire la maglia del Tottenham di un altro grande ex della squadra meneghina, Antonio Conte. Al suo posto Robin Gosens non è ancora riuscito ad aumentare il cabotaggio delle sue prestazioni e potrebbe finire sulla lista dei trasferimenti già nel mese di gennaio dove l’Inter potrebbe bussare ad una big di Serie A proprio per un esterno sinistro. Il nome caldo sarebbe quello di Nicola Zalewski, laterale polacco della Roma di Mourinho. I nerazzurri potrebbero mettere sul piatto, magari nell’ottica di uno scambio, proprio Gosens. Una proposta che non sembra però scaldare molto gli animi della dirigenza capitolina, molto convinta nel puntare a lungo su Zalewski, giovane prodotto del vivaio.