Vlahovic è già un enigma: doppio ‘colpo’ da 80 milioni

La Juventus ha iniziato da qualche anno il percorso giovani, ma qualche rimpianto comincia ad emergere nel club bianconero

La Juventus, nel corso degli ultimi anni, ha iniziato il percorso che prevede l’inserimento di giovani importanti nella propria rosa. Uno di questi è Dusan Vlahovic, acquistato nello scorso mercato di Gennaio dalla Fiorentina per circa 80 milioni di euro. Un acquisto importantissimo da parte del club, vista la giovane età del calciatore e il grande esborso economico che la società ha dovuto affrontare.

Rimpianto Juventus per l'acquisto di Vlahovic
Dusan Vlahovic ©LaPresse

Proprio su questo aspetto, infatti, la società si interroga se pagare un prezzo cosi alto per l’attaccante serbo sia stata la decisione migliore. Una domanda legittima considerando che la Juventus con il soldi spesi per lui, avrebbe potuto completare una rosa che, allo stato attuale, necessità di ulteriori aggiustamenti in varie zone del campo. Proprio per questo motivo, il club comincia ad avere qualche rimpianto.

Rimpianto Juventus: con i soldi spesi per Vlahovic si poteva rafforzare ulteriormente la rosa

Rimpianto Juventus per l'acquisto di Vlahovic
Dirigenza Juventus ©LaPresse

Come detto la cifra spesa dalla dirigenza bianconera per il numero 9 è stata una cifra importante, che poteva essere utilizzata diversamente per puntellare reparti al momento in difficoltà. In attacco uno dei rimpianti maggiori è Gabriel Jesus, che in estate ha salutato il Manchester City per approdare all’Arsenal, dove sta facendo grandi cose. Un altro rimpianto per il club bianconero, è che una parte dei soldi spesi per Vlahovic potevano essere utili per l’acquisto di un grande difensore, visto anche che l’età di Bonucci avanza.

Insomma, la dirigenza sembra essere un pò pentita per aver speso tutti quei soldi per l’attaccante ex Fiorentina, soldi che avrebbero potuto regalare al mister Massimiliano Allegri due giocatori di livello, uno per la zona offensiva ed uno per la zona difensiva. Per Vlahovic questo momento non è dei migliori, e sta solamente a lui togliere questi rimpianti dalla testa della dirigenza bianconera.