Un asso dalla Premier: il nuovo esterno al Milan lo ‘porta’ Ibra

Il Milan ha una batteria di esterni tutta da monitorare. A destra Saelemaekers e Messias non danno garanzie a lungo termine mentre a sinistra Leao è imprescindibile ma le voci sul suo futuro si inseguono. Nome intrigante dalla Premier 

È tornato l’entusiasmo in casa Milan dopo la vittoria raccolta contro la Juventus nell’ultimo turno di Serie A. Un successo firmato da Tomori e Brahim Diaz che carica i rossoneri in vista della prossima sfida di Champions contro il Chelsea da non fallire visto il ko dell’andata. Pioli si affiderà come sempre al talento cristallino di Rafael Leao che ha già messo a referto 4 gol e 7 assist in questo avvio di stagione in cui sembra abbia riallacciato il discorso esattamente da dove aveva lasciato lo scorso anno, quando ha vinto il premio di MVP della Serie A. Prestazioni quelle del fenomeno portoghese che non passano chiaramente inosservate, e che potrebbero portare ad ulteriori assalti nei suoi confronti nel prossimo futuro.

L'erede di Leao lo porta Ibra: esterno dallo United
Leao © LaPresse

Leao è al centro di voci di mercato, visto anche il contratto in scadenza 2024, ma in generale a suscitare incertezza è l’intera batteria di esterni. A sinistra Rebic e Origi per ora non sono riusciti a dare rifiato al portoghese, mentre a destra i tanti infortuni e le prestazioni altalenanti hanno bloccato Saelemaekers e Messias.

Calciomercato Milan, incertezza sugli esterni: Elanga idea giovane per la fascia

L'erede di Leao lo porta Ibra: esterno dallo United
Elanga © LaPresse

Tra Leao con un futuro tutto da esplorare e gli altri esterni, soprattutto a destra, che non danno garanzie, il Milan potrebbe andare a caccia di soluzioni per rimpolpare il reparto. L’idea giovane potrebbe arrivare dalla Premier League, con il profilo di Anthony Elanga, laterale offensivo del Manchester United protagonista con Solskjaer e Rangnick ma semplice alternativa con ten Hag che dopo l’avvio di stagione lo ha fatto retrocedere sempre di più nelle gerarchie.

Neanche un minuto nelle ultime tre gare di Premier League per lo svedese a secco anche di gol fino a questo momento e chiuso dai vari Antony, Sancho e Rashford che stanno fagocitando i minuti, offensivi al netto anche della presenza di Martial e Ronaldo. Troppa concorrenza per il classe 2002 Elanga, connazionale di Ibrahimovic valutato sui 25 milioni di euro e che potrebbe avere proprio nel gigante di Malmoe uno sponsor importante in ottica Milan. Molto dipenderà sia dalle sorti di Leao che dall’impiego per il resto della stagione di Elanga. A fine annata sarà tempo di tirare le somme.