Xavi irrompe di prepotenza, Allegri beffato

Gennaio si avvicina e molti giocatori in scadenza a giugno saranno liberi di parlare con altre squadre

Tra le tante squadre che stanno improntando il loro mercato sui parametri zero, ci sono anche le big d’Europa che tentano di attuare la medesima strategia. Soprattutto quelle squadre che, per un motivo o un altro, hanno avuto difficoltà economiche legate a provvedimenti o crisi di vario genere.

Allegri rischia di veder sfumare Kante e Jorginho
Max Allegri ©LaPresse

Gennaio è veramente molto vicino e il mondiale in Qatar di certo non fermerà la corsa ai parametri zero, gara al quale prenderà parte anche la Juventus, ma la concorrenza per due obiettivi è molto forte. Se la dirigenza della Juve vorrà accaparrarsi i due gioielli dovrà fare le sue mosse in fretta.

Il Barça tenta il bis, Allegri avvisato

Kante e Jorginho nel mirino del Barcellona
Kante e Jorginho ©LaPresse

Come riportato da Nizaar Kinsella, giornalista dell’Evening Standard, il Barcellona vuole puntare forte su Kanté e Jorginho per portarli entrambi in Spagna a parametro zero. Infatti Xavi farebbe carte false per i due e il Chelsea dovrà fare i conti con gli ingaggi, soprattutto del primo, perché percepisce più di 290.000 sterline a settimana e i Blues non hanno intenzione di rinnovare alla stessa cifra. Infatti il centrocampista di 31 anni ultimamente è un po’ calato e le condizioni fisiche non sono al massimo, cosa su cui può sì far leva il Chelsea, ma anche il Barcellona potrebbe usare lo stesso grimaldello per convincere Kanté a raggiungere la Spagna, meta a lui gradita.

L’interesse di Jorginho e Kanté rimane quello di rinnovare per il Chelsea, ma se le condizioni non saranno favorevoli potrebbero cambiare aria facilmente. Entrambi i giocatori sono obiettivi concreti della Juventus, ma la concorrenza si allunga e la dirigenza dovrà fare le prime mosse cercando di anticipare tutti. Allegri ha bisogno di due profili simili, anche se molto dipenderà da come sarà messa la Juventus: sicuramente non giocare la Champions o non piazzarsi bene in campionato saranno dei deterrenti per i due centrocampisti. Bisogna quindi che la Juventus centri degli obiettivi.