Altro che Leao, l’offerta folle mette in imbarazzo il Milan

Il top club inglese  è pronto a farsi avanti con una proposta da sogno per la stella di Pioli: la decisione di Maldini e Massara

La sconfitta contro il Chelsea lascia l’amaro in bocca e complica i piani di qualificazione per gli ottavi di Champions League del Milan. A Zagabria contro la Dinamo prima e a San Siro, con il Salisburgo (attualmente secondo) il prossimo 2 novembre,  la squadra di Pioli si giocherà il passaggio del turno.

Maignan
Rafael Leao ©LaPresse

Resta la fiducia in un gruppo che ha fatto cose importanti negli ultimi mesi e che ha tutt’ora fame di nuovi successi. In tal senso, le attenzioni del club di via Aldo Rossi sono orientate anche al calciomercato e alle occasioni che tra gennaio e giugno potrebbero presentarsi.

60 milioni da Manchester: la risposta di Maldini

Maignan
Paolo Maldini, dt del Milan ©LaPresse

Entrate e uscite, non c’è solo il nome di Rafael Leao tra i gioielli dei campioni d’Italia nel mirino delle grandi squadre sparse per l’Europa. Da Manchester è pronta un’offerta da capogiro che non riguarda l’attaccante portoghese: nel mirino il pilastro di Pioli. Il Milan trema. In estate, infatti, il Manchester United potrebbe bussare alla porta del club campione d’Italia, con un nome su tutti che piace ad Erik ten Hag. Non Rafael Leao, accostato con insistenza alla Premier League negli ultimi mesi. I ‘Red Devils’ possono puntare con forza Mike Maignan, arrivato a Milanello nell’estate 2021 e grande protagonista dell’ultimo scudetto del club meneghino. Il Manchester United mollerà de Gea, che non rientra nei piani del tecnico olandese per le prossime stagioni.

Ed il nome giusto può essere quello del milanista, attestatosi tra i migliori estremi difensori d’Europa. La proposta che arriverebbe da Manchester sarebbe ricchissima: non meno di 60 milioni di euro per strappare Maignan al Milan. L’offerta, seppur allettante, verrebbe immediatamente rispedita al mittente da Paolo Maldini.

Maignan
Mike Maignan ©LaPresse

Il dt rossonero conosce l’importanza di un leader, al di là dell’aspetto tecnico, come Maignan. Ed è per questo che il Milan non intende assolutamente privarsi del suo portiere.