Doppio addio in casa Inter: 80 milioni

L’Inter continua a monitorare attentamente il fronte calciomercato: la società nerazzurra pronta al doppio addio da 80 milioni di euro

Idee entusiasmanti tra entrate ed uscite per l’Inter, che avrebbe in mente già nuovi colpi entusiasmanti. Prima, però, la società nerazzurra dovrebbe mettere a segno due cessioni da circa 80 milioni di euro, utili al tesoretto per nuovi colpi.

Marotta doppio addio Inter
Marotta © LaPresse

L’Inter sta preparando già il terreno per i prossimi mesi con le possibili cessioni di Denzel Dumfries e Robin Gosens: i due calciatori nerazzurri potrebbero essere sacrificati per una cifra totale intorno agli 80 milioni di euro. Il laterale olandese, protagonista anche al Mondiale in Qatar con gli Orange, è sempre stato accostato in questi mesi al Chelsea per andare a rinforzare le corsie esterne dei Blues. Il secondo, vicinissimo all’addio già in estate, è pronto ad accettare alle cessione con numerosi club tedeschi sulle sue tracce. Dopo l’exploit con la maglia dell’Atalanta, il grave infortunio gli ha fatto perdere tante certezze diventando poco micidiali nelle due fasi di gioco. Simone Inzaghi gli preferisce così Dimarco, ormai protagonista assoluto in maglia nerazzurra conquistando così il posto da titolare sulla corsia mancina.

Calciomercato, l’Inter beffa la Juventus con il doppio colpo

Non solo addii dolorosi per la società nerazzurra, che avrebbe già in mente di investirli beffando di fatto anche i bianconeri. Nel mirino dell’Inter ci sarebbero i due giovani terzini in circolazione: da una parte il classe 2000 dell’Empoli, Fabiano Parisi, che ha conquistato anche la convocazione del Ct Roberto Mancini. Dall’altra il nuovo che avanza in Liga spagnola, il classe 2004 Ivan Fresneda che si sta mettendo in luce in questa stagione con la maglia del Real Valladolid.

Dumfries addio Inter
Dumfries © LaPresse

Dumfries e Gosens sono pronti così a dire addio all’Inter per nuove avventure del prosieguo della carriera avvincente. Due cessioni importanti per la dirigenza nerazzurra, pronta così a scommettere su talenti di caratura nazionale ed internazionale.