Scambio in Serie A: altro pupillo di Inzaghi all’Inter

Novità importanti in casa Inter con l’addio di Denzel Dumfries. Il laterale olandese è pronto a volare altrove, scambio per l’erede dell’olandese

L’Inter continua a monitorare profili interessanti in vista della prossima stagione. Denzel Dumfries è sempre più vicino alla cessione in estate per nuove sfide per il prosieguo della sua carriera. Il laterale olandese piace a tante big d’Europa: dal Chelsea al Bayern Monaco, ora dovrà scegliere solo la migliore destinazione per lui.

Inter, arriva con lo scambio
Scambio Inter © LaPresse

Così la società nerazzurra è sempre al lavoro per provare a scegliere i migliori profili interessanti in vista della prossima stagione. Verso l’addio anche il giovane centrocampista albanese, classe 2002, Kristjan Asllani, arrivato con entusiasmo dall’Empoli, ma Simone Inzaghi l’ha utilizzato col contagocce. La sua crescita si è bloccata per un po’ visto che lo stesso allenatore dell’Inter gli preferisce altri giocatori nel ruolo di Marcelo Brozovic, attualmente ai box per infortunio. Come riportato da “InterLive.it”, l’ex Empoli potrebbe essere perfetto per il centrocampo di Maurizio Sarri e così nell’affare rientrerebbe anche il terzino della Lazio, Manuel Lazzari, che è pronto così a vestire la maglia nerazzurra.

Calciomercato, Lazzari l’erede di Dumfries

In caso di cessione di Dumfries, così l’Inter starebbe già pensando a nuovi colpi di assoluto valore per puntellare la rosa a sua disposizione. Tanti intrecci importanti per il club nerazzurro che intende tornare protagonista risucchiando punti decisivi anche in Serie A dopo l’entusiasmante vittoria contro il Napoli nel big-match di San Siro.

Lazzari erede Dumfries Inter
Lazzari ©LaPresse

Novità importanti arriveranno nelle prossime settimane con l’obiettivo di mettere a segno nuovi colpi di assoluto valore in ottica futura. Lazzari è uno dei pupilli di Simone Inzaghi in caso di addio di Dumfries, sempre nel mirino dei maggiori club europei. Il terzino della Lazio potrebbe così dire subito addio alla società biancoceleste in caso di chiamata dei nerazzurri: un intreccio speciale per l’Inter.