Per Zaniolo il destino è segnato: Juve-Milan, decisione presa

Il futuro di Nicolò Zaniolo, che piace sia alla Juventus che al Milan, è un tema caldo che tiene sempre banco nelle sedi del calciomercato

Nicolò Zaniolo è un talento sopravvalutato? La sensazione fortissima è che l’attaccante di proprietà della Roma targata José Mourinho non abbia ancora espresso tutto il suo potenziale. E il classe ’99 ha dimostrato di possedere delle doti che a tratti gli permettono di essere devastante.

Per Zaniolo il destino è segnato: Juve-Milan, decisione presa
Zaniolo © LaPresse

A dimostrazione di come, a dispetto dei numeri insoddisfacenti, siamo di fronte ad un diamante grezzo, che ha bisogno di un percorso importante soprattutto dal punto di vista mentale. È proprio la testa forse ciò che più manca all’ex Inter in questo momento. Per arrivare e restare ad alti livelli serve avere la giusta mentalità: in più occasioni Zaniolo si è dimostrato carente dal punto di vista in questione. La maturità è necessaria e ne sono ben consapevoli anche i Friedkin. Non a caso, i proprietari del club capitolini – negli scorsi mesi – non ritenevano una priorità il rinnovo del 23enne, che presenta un contratto in scadenza giugno 2024. C’è mistero attorno alla possibile firma del calciatore, che non sembra vicina. Ciò, ovviamente, mette in dubbio la permanenza di Zaniolo all’ombra del colosseo, anche perché si registrano delle pretendenti di un certo spessore.

Calciomercato, Juventus o estero per Zaniolo: Milan fuori dai giochi

La Juventus è sempre interessata al profilo dell’attaccante giallorosso, così come il Milan (Zaniolo è molto apprezzato da Frederic Massara). E pare che la strada per il futuro sia bene o male già tracciata.

Per Zaniolo il destino è segnato: Juve-Milan, decisione presa
Zaniolo © LaPresse

Se dovesse lasciare davvero la Roma per intraprendere una nuova esperienza, l’unica opzione valida per Zaniolo in Serie A sarebbe la Juve. Altrimenti, il talento andrebbe presumibilmente all’estero, magari in Premier League dove c’è il Tottenham particolarmente attratto. Niente da fare, invece, per il Milan.