L’incrocio che tagli fuori l’Inter: il Milan ha un piano

L’incrocio di Coppa Italia che si è disputato stasera in Coppa Italia tra Milan e Torino potrebbe anche nascondere potenziali risvolti di calciomercato con protagonista Tommaso Pobega, e non solo 

Il mercato spesso e volentieri si intreccia con le vicende di campo, e in casa Milan tutto questo potrebbe accadere anche in relazione al Torino, squadra affrontata proprio questa sera in Coppa Italia, nella gara valida per gli ottavi di finale, e già fronteggiata anche in campionato.

Calciomercato Milan, Pobega sotto i riflettori: la carte per arrivare a Singo
Maldini © LaPresse

A fare da trai d’union tra Milan e Toro c’è un calciatore in particolare che dopo la sua ottima esperienza in granata ha fatto rientro a Milano proprio la scorsa estate. Si tratta di Tommaso Pobega, centrocampista classe 1999 in grado di offrire struttura e presenza fisica, ma anche capacità di inserimento ed un mancino educato che con lo Spezia due anni fa fu capace di mettere a referto ben 6 gol in Serie A. Quattro lo scorso campionato a Torino, mentre dal ritorno al Milan lo spazio si è chiaramente ridotto notevolmente con meno di 500 minuti raccolti nel torneo attualmente incorso. Ciononostante è arrivata anche la prima rete in A con i rossoneri nell’ultimo turno contro la Roma, mentre nei mesi scorsi aveva timbrato il cartellino per la prima volta anche in Champions League contro la Dinamo Zagabria.

Calciomercato Milan, Pobega sotto i riflettori: la carte per arrivare a Singo

Continua a crescere Pobega, al netto di un minutaggio non esaltante. Il centrocampista classe 1999 non è mai peraltro uscito dai radar del Torino che gradirebbe anche riportarlo in granata dove ricoprirebbe certamente un ruolo di maggiore rilievo.

Calciomercato Milan, Pobega sotto i riflettori: la carte per arrivare a Singo
Pobega © LaPresse

Approfittando di questo papabile interesse, non è da escludere che la società meneghina la prossima estate possa provare a proporlo come moneta di scambio per Singo, osservato speciale della fascia destra capace di offrire forza fisica, sprint e gioventù, al netto di una fase di crescita da riprendere. Uno scambio che chiaramente taglierebbe fuori i cugini dell’Inter spesso accostati allo stesso laterale ivoriano, soprattutto nell’ottica di un addio di Dumfries.