Incanta al Napoli, rimpianto Juve: “20 milioni erano troppi”

Il Napoli continua ad incantare in Serie A: surclassata anche la Juventus al Maradona con il 5-1. Rimpianto Juventus per il gioiello dei partenopei

Luciano Spalletti ha saputo ridare entusiasmo all’ambiente partenopeo con la rivoluzione iniziata tanti mesi fa: ora l’allenatore toscano sta raccogliendo i frutti deliziosi con gol e giocate di altissimo profilo. Contro la Juventus Osimhen e compagni sono stati protagonisti in lungo e in largo dimostrando un dominio totale.

Spalletti si gode Kvara
Spalletti ©LaPresse

La compagine azzurra ha come obiettivo primario quello di trionfare dopo tanti anni in Serie A. Ormai è passato tanto tempo dagli Scudetti storici ai tempi di Maradona: ora o mai più per il Napoli che ci crede più che mai con un vantaggio importante anche sulla seconda in classifica. I partenopei cercheranno così di chiudere il girone d’andata arrivando a quota 50 punti affrontando la Salernitana nel derby campano con il match previsto sabato prossimo all’Arechi. Gli occhi sono tutti sul talento georgiano, Khvicha Kvaratskhelia, che dopo un periodo di flessione totale, è riuscito a regalare gol ed assist mettendo in circolo tutto il suo valore.

Incanta al Napoli, rimpianto Juve: “20 milioni erano troppi”

Anche il suo vecchio club, il Rubin Kazan, ha voluto prendere in giro la Juventus, la top società italiana che era molto interessata a lui. Sul loro profilo TikTok è apparso un video ironico nei confronti  dei bianconeri, che erano ad un passo dal georgiano nel 2021 quando, insieme a suo padre, era volato anche a Torino vestendo la maglia della Juventus  ma non c’è stato l’ok per il trasferimento definitivo.

Kvara rimpianto Juventus
Kvara ©LaPresse

Così la società russa ha pubblicato il filmato con Kvara con la maglia della Juve scrivendo: “Juve in 2021: 20 mln is too much for him” con la seguente traduzione ‘la Juve nel 2021: 20 milioni sono troppi per lui’. Successivamente nel filmato è apparso anche il gol dello stesso georgiano proprio al Maradona con la scritta ‘2023’.