Tris nerazzurro, Diavolo all’inferno: Supercoppa all’Inter!

Senza storia il derby di Riad che assegnava il primo trofeo stagionale: l’Inter domina il Milan con un tris senza appello

Ancora una volta, un inizio da incubo. Come a Lecce, con la differenza che stavolta la rimonta non è stata nemmeno accennata. Il periodo nero del Milan continua anche fuori dall’Italia, e stavolta costa un trofeo – il secondo sfumato in stagione dopo l’uscita dalla Coppa Italia – e per di più contro l’Inter. A Riad non c’è storia. Sopratuttto nei primi 20′. Quelli che sono bastati all’Inter per mettere ko i rossoneri.

Inter esultanza
Inter esultanza © LaPresse

Dopo 10′ i nerazzurri sono già in vantaggio con una rete di Dimarco a coronamento di un’ottima azione corale. Nemmeno il tempo di riorganizzarsi, che il Milan subisce il raddippio. È uno straordinario Edin Dzeko che, dopo aver mandato al bar Tonali, insacca senza pietà alle spalle di Tatarusanu. L’undici di Stefano Pioli è sotto shock, la reazione (timida) tarda ad arrivare. E la prima frazione scorre via senza altri sussulti.

Milan-Inter 0-3: la ripresa e il tabellino

Nel secondo tempo Stefano Pioli ci prova in tutti i modi, facendo entrare dalla panchina – in momenti diversi – tutte le frecce al proprio arco. Ma non è serata. Dopo un predominio sterile, il Milan subisce anche il terzo gol, con Lautaro Martinez che aggira facilmente Tomori e insacca di classe il tris. È praticamente finita, l’Inter vince la sue settima Supercoppa raggiugendo proprio il Milan nell’albo d’oro della competizione.

Federico Dimarco esultanza
Federico Dimarco © LaPresse

MILAN (4-2-3-1): Tătăruşanu; Calabria (dal 79’ Dest), Kjær (dal 65’ Kalulu), Tomori, Hernández; Tonali, Bennacer; Messias (dal 65’ Origi), Díaz (dal 65’ De Ketelaere), Leão; Giroud (dal 79’ Rebic)
A disposizione: Mirante, Vásquez; Bozzolan, Gabbia, Thiaw; Adli, Bakayoko, Pobega, Saelemaekers, Vranckx, Rebić.
Allenatore: Pioli.

INTER (3-5-2): Onana; Škriniar, Acerbi, Bastoni (dal 84’ de Vrij); Darmian, Barella (dal 71’ Gagliardini), Çalhanoğlu (dal 84’ Asllani), Mkhitaryan, Dimarco (dal 63’ Gosens); Džeko (dal 71’ correa), Martínez
A disposizione: Brazão, Cordaz, Handanović; Bellanova, D’Ambrosio, Dumfries, Zanotti, Brozović, Carboni; Lukaku
Allenatore: Inzaghi.

Arbitro: Maresca di Napoli.

Marcatori: 10’ Dimarco, 21’ Dzeko, 77’ Lautaro Martinez

Note: Ammoniti: 33’ Barella, 72’ Calhanoglu, 77’ Theo, 78’ Lautaro Martinez, 85’ Tonali. Recupero tempo: 4‘ 1T, 6’ 2T.