Zago su Zaniolo: “Dobbiamo dargli fiducia”

Antonio Carlos Zago ha preso le difese del talento romanista durante la diretta odierna. Non solo Zaniolo tra gli argomenti trattati dal conduttore, ma anche Roger Ibañez e Chris Smalling

Carlos Zago, anche detto Terminator, ha ricordato teneramente le sue gesta all’alba del nuovo millennio con la Roma allenata da Fabio Capello, artefice dello Scudetto del 2001.

Carlos Zago intervenuto a Tv Play
Carlos Zago ©LaPresse

Al centro del dibattito televisivo non c’è stato solo il discorso incentrato sulla Roma, ma anche il suo possibile futuro come allenatore, ruolo per il quale sta facendo grandi sforzi al fine di arrivare su una panchina importante.

Zago: “Zaniolo è ancora giovane”

Antonio Carlos Zago, intervenuto ai microfoni di calciomercato.it, ha affrontato numerosi temi. Dal futuro di Chris Smalling, al potenziale di crescita di Ibañez, l’ex difensore giallorosso ha preso anche le difese del fuoriclasse della Roma, Nicolò Zaniolo.

Nicolò Zaniolo ©LaPresse

Non ha ovviamente mancato di ricordare lo scudetto con la Roma sulle frequenze di Tv PLay: “A Roma sono state 137 presenze, uno Scudetto, una Supercoppa, sono rimasto fuori dalla squadra solo quando è scomparso mio padre, che sono tornato in Brasile. Ero molto legato a lui, ho avuto quindi qualche problema subito dopo. Però a Roma sono stati anni bellissimi e importantissimi, finiti nella storia della Roma”.

Su Zaniolo l’ex difensore si è detto fiducioso e ottimista: “Per me è un giocatore importante, dobbiamo dargli fiducia, ha le caratteristiche per diventare un campione ed è ancora giovane. Non so cosa stia succedendo in questo momento, ma ho visto caratteristiche che gli possono permettere di fare la differenza. Per me continua ad essere uno dei giovani più forti in Italia”. Tra gli altri argomenti affrontati c’è stato anche il futuro di Chris Smalling, che ancora non ha rinnovato con la Roma: “Smalling ha dimostrato di essere un gran difensore, penso che la Roma debba mantenerlo e se la Roma vuole vincere in futuro deve mantenere una base importante, trattenendo quindi giocatori come lui, Zaniolo, Ibanez…”