Dalla Juventus alla Premier: l’annuncio in diretta su Vlahovic

La Juventus arriva da una partita a dir poco scoppiettante contro l’Atalanta. Il 3-3 di ieri ha in un certo senso scacciato momentaneamente le delusioni per la sentenza della Corte Federale, ma il mercato non lascia dormire sonni tranquilli

Sono ben 8 le partite cui Dusan Vlahovic non ha preso parte per problemi muscolari e per una fastidiosa pubalgia. Nonostante questo il suo talento non ha bisogno di troppe presentazioni, tanto che si continua a parlare di lui in tutti i maggiori campionati europei.

Il futuro di Vlahovic in Premier
Dusan Vlahovic ©LaPresse

Allegri indubbiamente conta molto sul suo rientro, ma il futuro del serbo potrebbe essere lontano dall’Italia e dalla Seria A. All’orizzonte potrebbe esserci la Premier.

Pellegrini: “Vlahovic arriverà in Premier League”

Intervenuto ai microfoni di calcimoercato.it sul canale Tv PLay, il giornalista Dario Pellegrini è stato interpellato sui più disparati temi in orbita Juventus.

Allegri e Vlahovic ©LaPresse

Partendo dalla penalizzazione di 15 punti, si è arrivati a discutere del futuro di Dusan Vlahovic: “Dusan è uno di quei calciatori che ho avuto modo di seguire dall’inizio della sua carriera perché al Tirreno ci siamo interessati parecchio anche di Fiorentina. Era il 25 di gennaio quando si iniziò a parlare di Vlahovic alla Juventus e penso che un giorno arriverà in Premier League, lo diceva anche ai suoi compagni prima della Juventus. Non credo però stia pensando a quello, penso che anche per motivi caratteriali stia pensando totalmente alla Juventus, poi dipenderà anche dalle contingenze, attualmente intorno alla Juventus è ancora tutto molto incerto. In questo momento i giocatori devono solo concentrarsi sul campo. Spesso Vlahovic è stato criticato ma credo abbia tanta voglia di smentire i critici“. 

Stando a quanto riportato da Pellegrini, la Premier League sembra essere nel destino dell’attaccante serbo. Al di là di questo però, a premere maggiormente è il momento particolare che la Juventus sta attraversando dopo la sentenza della Corte Federale: “Non sono competente quanto altri sui fatti extracampo quindi posso dare un parere strettamente personale. Attendiamo di capire le motivazioni della condanna, di rado è stata aumentata la richiesta dell’accusa in sede di giudizio. Poi su Szczesny, io ieri ho visto una Juventus che nei primi minuti ha fatto tanti errori, poi si è ripresa spinta da un pubblico non da tutto esaurito ma molto caldo, anche più caldo rispetto ai tempi recenti. Sicuramente la situazione è molto molto difficile ora in classifica, farei fatica se fossi un giocatore della Juventus a dare il 100%, ma ieri i giocatori ci sono riusciti