Zaniolo-Milan, accordo totale: ecco cosa sta succedendo

Nicolò Zaniolo vorrebbe già dire addio a gennaio alla Roma: ci sarebbe già l’accordo con il Milan, la decisione arriverà nei prossimi giorni

Pochi giorni, poi terminerà la sessione invernale di calciomercato. Nelle ultime ore tiene banco in casa giallorossa il caso di Nicolò Zaniolò, che vorrebbe cambiare aria già a gennaio per ritrovare gli stimoli giusti. In questa stagione ha segnato pochissimo diventando poco cinico in area avversaria. José Mourinho si è anche detto convinto che il talentuoso giocatore della Roma potrebbe restare nella Capitale dal primo febbraio, ma non è detta l’ultima parola.

Zaniolo, accordo con il Milan: la decisione
Zaniolo – Calciomercatonews.com

Come svelato dall’edizione odierna de “Il Corriere dello Sport” ci sarebbe già l’accordo con il Milan con un contratto da 3,5 milioni fino al 2027 per Zaniolo. Al momento manca quello tra le due società italiane: i rossoneri vorrebbe arrivare a 18-19 milioni più bonus per un totale di 22, mentre la società capitolina vorrebbe una cifra molto più alta per un totale di 35-40 milioni. Maldini e Massara potrebbero così convincere anche la Roma inserendo nella trattativa Junior Messias, che non sembra più al centro del progetto di Stefano Pioli.

Zaniolo, la voglia di andare altrove

Così Zaniolo avrebbe già staccato la spina con la compagine giallorossa saltando anche la trasferta di La Spezia. L’attaccante della Roma vorrebbe così trovare subito l’accordo in ottica futura per un futuro più che roseo.

Zaniolo, addio Roma: accordo con il Milan
Zaniolo – Calciomercatonews.com

L’ambizione del talento giallorosso è quello di collezionare obiettivi sempre più importanti con la voglia di arrivare in alto. Il Milan potrebbe essere una destinazione suggestiva per continuare il suo percorso di crescita dopo i due gravi infortuni al ginocchio. La fiducia non l’ha mai persa completamente, ma ora c’è bisogno di fare qualcosa di più: in questo modo l’addio alla Roma sembra sempre più vicino a gennaio con il Milan che vorrebbe strappare il sì con un prestito con obbligo di riscatto.