Inter, cessione lampo: via un pupillo di Inzaghi

Sono 4 le sconfitte dell’Inter nelle ultime 5 partite. Dato piuttosto allarmante, che oltre a evidenziare problemi di risultati, mette in luce anche carenza dal punto di vista qualitativo e di organico

Sono state molte le sorprese nell’ultima giornata di campionato e tra queste rientra sicuramente il poker servito dal Milan ai danni di un Napoli che fino all’altro ieri era la miglior difesa del campionato. Anche l’Inter però, in negativo, si sta rivelando una sorpresa di cui è necessario parlare.

Inzaghi manda via uno dei suoi pupilli
Simone Inzaghi – ©LaPresse – calciomercatonews.com

La sconfitta casalinga contro la Fiorentina corrisponde al quarto capitombolo in 5 partite e, fattore non da meno, ha permesso alla Roma di raggiungere i nerazzurri e al Milan di passare avanti. Inutile dire che ci sono molti fattori da riconsiderare, ma uno su tutti sembra essere un organico che non sta proprio convincendo. Inzaghi ha tutta l’intenzione di cominciare a liberarsi di alcune pedine: stavolta c’è un suo pupillo in lista.

Inzaghi deluso, Correa torna in Liga

Alla Lazio il rapporto tra Joaquin Correa e Simone Inzaghi era idilliaco e quasi infallibile. L’argentino ha vissuto la sua migliore parentesi sportiva sotto la guida del tecnico piacentino a Roma, tanto che il suo acquisto da parte dell’Inter (35 milioni complessivi) aveva soddisfatto in pieno la piazza interista. Sono ormai due stagioni quelle in cui Correa ha avuto modo di dimostrare le sue qualità, ma la missione sembra essere fallita. Con 9 gol in quasi due stagioni, l’argentino è ben lontano dalle prestazioni fornite all’ombra del Colosseo e la sua partenza sembra quasi inevitabile. All’Inter dal 2021 e con il contratto in scadenza nel 2025, per Correa c’è una pretendente spagnola, una sua vecchia conoscenza: il Siviglia.

Correa verso il Siviglia
Joaquin Correa – ©LaPresse – calciomercatonews.com

Stando a quanto riportato da todofichajes.com infatti, l’attaccante ventottenne potrebbe raggiungere la Spagna e permettere all’Inter di monetizzare qualcosa. L’intento degli andalusi è quello di provare la strada del prestito con diritto di riscatto, ma questo il prossimo anno farebbe avvicinare la scadenza del contratto e, quindi, un’ulteriore svalutazione dell’argentino. Marotta e Inzaghi stanno trovando difficoltà a far integrare Correa nell’ambiente interista e la cessione sembra l’unico modo per limitare i danni economici, con un calciatore che attualmente non può essere valutato più di 18 milioni di euro.

In questa stagione Correa ha preso parte a 27 partite, con una media di minuti giocati piuttosto bassa che si attesta sui 32 a partita. L’argentino è andato in gol solo 3 volte e altrettanti sono gli assist messi a servizio dei propri compagni. In vista della prossima stagione l’Inter dovrà fare i conti con altri elementi della rosa, perché anche Lukaku non sta facendo meglio di Correa (5 gol in 20 partite) e il riscatto dal Chelsea sembra sempre più lontano.