Milan, Fly Emirates offre un paio di ali al Diavolo: i confronti con gli sponsor del passato

barbara berlusconi

MILAN FLY EMIRATES – Il Milan può accantonare le rudimentali ali di cartone usate fino ad ora e sfoggiarne un paio più elegante, quelle griffate Fly Emirates. La famosa compagnia aerea ha infatti rinnovato fino al 2020 l’accordo di sponsorizzazione con i rossoneri che riceveranno nei prossimi cinque anni, a partire dal 2015, 100 milioni di euro; in particolare 85 milioni di euro formeranno la ‘base’ del pacchetto, da incrementare con ulteriori bonus a seconda dei risultati ottenuti dalla squadra nel quinquennio. Tradotto: ogni anno le tasche del Milan si gonfieranno di 17 milioni di euro più una tantum variabile non superiore ai 3. L’operazione commerciale regala nuovo slancio al Diavolo non solo perché il contratto pattuito fra Barbara Berlusconi, a.d commerciale del club meneghino, e Timothy Clark, Ceo di Fly Emirates, rappresenta la sponsorizzazione più ricca della Serie A – Inter e Juventus, rispettivamente legate a Pirelli e Jeep, seguono con 13,2 e 13 milioni di euro annui – ma anche perché questa somma può ovviamente essere usata dai rossoneri. Come? Per pareggiare il bilancio, per tornare a fare la voce grossa sul mercato e, ancora, per la realizzazione del nuovo stadio; si parla di un moderno impianto da 55 mila posti dal valore di 275 milioni di euro. Ma su quest’ultimo punto la situazione è ancora in fase embrioniale ‘Ne parleremo con il Milan – ha dichiarato Clarke – e se ci sarà un appalto noi faremo parte degli offerenti. Anche questo è un argomento che affronteremo seriamente con Barbara Berlusconi’.

MILAN-EMIRATES: UN ACCORDO DA 100 MILIONI

Impiantate due ali sulla schiena di un qualsivoglia Diavolo e questo volerà direttamente in paradiso. È quanto successo al Milan dopo il nuovo accordo firmato con la compagnia aerea di Dubai, Fly Emirates. 100 milioni di euro in cinque anni sono roba da fregiarsi le mani a maggior ragione se il Real Madrid – che è il Real Madrid – riceve per la sponsorizzazione con il medesimo partner dei rossoneri la cifra di 130 milioni di euro, sempre diluiti nel quinquennio. Facendo qualche confronto con il passato, si nota un netto balzo in avanti per il club di via Aldo Rossi. Dal luglio 2006 al giugno 2010, il Milan aveva come jersey sponsor Betandwin e riceveva dal marchio di gaming online 10 milioni di euro annui, estendibili fino a un massimo di 15 in base a eventuali bonus ottenuti; Opel, precedente partner dei rossoneri e per 12 anni presente sulle divise dei meneghini, ne offriva, nell’ultimo accordo, 9 a stagione. Nel 2010 è la volta quindi di Fly Emirates; contratto fino al 2015 dal valore di 12 milioni di euro a stagione più i soliti bonus fino ad arrivare a un massimo di 15. Il Fly Emirates 2.0 è ancora più succoso con 17 milioni di euro fissi più 3 variabili ovvero il 40% in più rispetto al precedente contratto.

Anticipazioni, indiscrezioni e rumors di mercato: segui CMNews.com su Twitter per non perderti nulla!

Segui @Fede0fede – www.calciomercatonews.com