Foto – Arriva Sarri? Ecco come potrebbe giocare il Milan 2015/2016

US Citta di Palermo v Empoli FC - Serie A

L’arrivo di Sarri sulla panchina del Milan è un’ipotesi che ogni giorno si fa sempre più concreta. Come detto domani è in programma un incontro tra Galliani e il presidente dell’Empoli Corsi: il tema della discussione ufficialmente verterà sul calciomercato e, in particolare, sulle situazioni di Verdi e Saponara. Ma secondo alcune indiscrezioni non è da escludere che l’ad rossonero sondi le disponibilità dell’ambiente a lasciar partire Sarri. Già, perché la strategia rossonera ormai appare chiara: avanti con Inzaghi sino al termine della stagione quindi via all’ennesima rivoluzione con l’arrivo di un nuovo allenatore al termine di essa. Se nelle scorse settimane i nomi più caldi erano quelli di Conte e Montella, oggi sale in pole position la candidatura dell’attuale tecnico dell’Empoli, protagonista con la sua squadra di un gioco frizzante e piacevole.

Nel caso in cui Sarri approdasse a Milanello, in casa rossonera avverrebbe l’ennesima rivoluzione. Non solo gran parte dell’attuale rosa verrebbe tagliata ma il club meneghino investirà con ogni probabilità su diversi giocatori in entrata il cui identikit risponderà alle esigenze dell’allenatore napoletano. Proviamo a immaginarci come potrebbe giocare il Milan con Sarri in panchina.

 

milan

Nel 4-3-1-2, in porta Diego Lopez avrebbe grandi chance di essere confermato titolare. In difesa a sinistra Antonelli rischierebbe il ballottaggio con Mario Rui, terzino sinistro attualmente all’Empoli ma che, come detto, Sarri potrebbe portare a Milano; dalla parte opposta De Sciglio tornerebbe a coprire la corsia destra mentre la coppia di centrali sarebbe formata da Paletta e Rami. In mezzo al campo ci sarebbero diversi volti nuovi da mettere in conto: con Baselli playmaker a contendere il ruolo a Montolivo potrebbero trovare spazio Valdifiori e Bonaventura. Il ruolo di trequartista spetterebbe quindi a Bertolacci il quale avrebbe il compito di supportare il tandem offensivo composto da uno tra Menez o Destro e Okaka. Basterà un Milan giovane e italiano per riaprire un ciclo vincente?

Segui @Fede0fede – www.calciomercatonews.com