Home Mercato Calciomercato Juventus, Matuidi in bilico: sirene in Premier e suggestione italiana

Calciomercato Juventus, Matuidi in bilico: sirene in Premier e suggestione italiana

CONDIVIDI

Calciomercato Juventus, Matuidi partente a giugno: le sirene inglesi e la suggestione italiana

Manolas Manchester United
Manolas e Matuidi (Getty Images)

Blaise Matuidi dopo appena due stagioni con la maglia della Juventus potrebbe lasciare il club bianconero. Il francese sarebbe in lista di sbarco per il prossimo calciomercato estivo: su di lui Arsenal, United e la suggestione Inter.

Non solo calciomercato in entrata per la Juventus di Max Allegri che inizia già a pensare al prossimo giugno. I bianconeri preparano infatti il terreno anche per un grande colpo estivo a centrocampo ma prima dovranno giocoforza aprire la porta ad una cessione di lusso. Oltre a Khedira l’altro indiziato principale appare Blaise Matuidi. Il mediano francese ex PSG per motivi anagrafici e di ingaggio sarebbe perfetto per far posto ad un top player con una carta d’identità più verde. L’indiziato numero uno in tal senso sarebbe Paul Pogba ma non va dimenticato anche il gallese Aaron Ramsey, che arriverebbe a parametro zero dall’Arsenal. Proprio dall’Inghilterra potrebbero arrivare inoltre le principali pretendenti a Matuidi. Per le ultime notizie sul calciomercato della Serie A—> clicca qui!

Calciomercato Juventus, le pretendenti di Matuidi: il vento inglese e la suggestione di Marotta

Le strade di Matuidi e della Juventus potrebbero quindi separarsi a giugno quando tornerebbero fortemente alla carica proprio il Manchester United e l’Arsenal. I due club di Premier inseguirono vanamente l’ex PSG prima del suo approdo in bianconero e le possibili partenze di Pogba e Ramsey potrebbero spingerli a fare un nuovo tentativo per giugno. Non va inoltre accantonata anche la suggestione Inter, con Marotta che nel 2017 portò in bianconero lo stesso Matuidi sottolineandone il valore reale. “Matuidi strapagato? Non sono d’accordo. Venti milioni più bonus per un giocatore integro fisicamente che aggiunge personalità sono sostenibili”. L’ex dirigente della Juve difese a spada tratta l’investimento fatto, e la prossima estate non va escluso un possibile ritorno di fiamma per rinforzare la sua Inter con un mediano di sicuro affidamento.