Home Mercato Calciomercato Roma, Allegri e i giallorossi: da rimpianto nel 2013 a sogno

Calciomercato Roma, Allegri e i giallorossi: da rimpianto nel 2013 a sogno

CONDIVIDI

Calciomercato Roma, dal pre-accordo nel 2013 al sogno per la prossima estate: Allegri in orbita giallorossa

Allegri (Getty Images)

Allegri è stato vicinissimo ai giallorossi sei anni fa: adesso il tecnico livornese è solo un sogno per il calciomercato della Roma

Era un momento particolare, quello vissuto dalla Roma nella stagione 2012/13. Con Zdenek Zeman sulla panchina del club capitolino, i giallorossi ottennero un sesto posto in campionato ed una finale di Coppa Italia persa nel derby contro la Lazio. Da Zdenek Zeman ad Aurelio Andreazzoli, nello stesso anno, una staffetta che vide nel mezzo il nome di Massimiliano Allegri. L’attuale tecnico della Juventus fu infatti molto vicino al club giallorosso. Un approdo nella Capitale saltato per un soffio, con Rudi Garcia che avrebbe poi guidato la Roma dall’estate 2013 fino all’esonero nel gennaio del 2016, dopo due secondi posti.

Per tutte le ultime notizie sul mercato della Roma CLICCA QUI!

Calciomercato Roma, Allegri e quel pre-accordo nel 2013: Berlusconi frenò tutto

Era la Primavera-estate del 2013, il Milan di Massimiliano Allegri stentava a decollare ed il tecnico toscano sembrava ad un passo dall’esonero. La Roma, dopo una stagione tribolata con Zeman prima ed Andreazzoli poi alla guida, tentò concretamente l’allenatore livornese. Un pre-accordo tra Allegri e la Roma che, come confermò lo stesso Berlusconi, avrebbe portato il tecnico sulla panchina romanista l’estate successiva. A frenare tutto fu Galliani che, in una cena ad Arcore con l’allora presidente rossonero Silvio Berlusconi, convinse a proseguire un matrimonio che aveva portato i rossoneri anni prima allo scudetto. Un pre-accordo che non si trasformò, per un soffio, in un accordo ufficiale. Adesso Max Allegri è il sogno della panchina, con Ranieri che verosimilmente lascerà la Roma in estate. Franco Baldini è da sempre un grande estimatore dell’allenatore livornese: quello che fu realtà nel 2013, adesso rischia di essere solo un sogno. Complicato strappare Allegri alla Juve e soprattutto alla folta concorrenza, Inter compresa, in caso di addio in estate al club bianconero.