Home Mercato Milan, caccia agli esterni: da Saint-Maximin al destino di Suso

Milan, caccia agli esterni: da Saint-Maximin al destino di Suso

CONDIVIDI

I rossoneri valutano diversi profili per quanto riguarda gli esterni. Da capire il futuro di Suso mentre piacciono Saint-Maximin ed Everton.

Saint-Maximin

Il Milan continua a pensare alla prossima sessione di mercato, con alcuni big che potrebbero salutare in caso di mancata Champions. Tra tutti Suso che non ha comunque vissuto una grande stagione. Lo spagnolo ha una clausola rescissione che ammonta a 38 milioni di euro e nonostante il flop di quest’anno potrebbe avere il giusto calciomercato. La qualificazione Champions potrebbe però spingere lo spagnolo verso la permanenza a Milano. Al netto del destino di Suso il Milan monitora comunque il mercato degli esterni offensivi anche se la sessione estiva non vedrà i rossoneri spendere cifre folli, almeno stando a quanto rivelato ieri da Leonardo a ‘Sky Sport’: “Non c’è una smobilitazione ma non ci saranno sicuramente grandi investimenti”. Anche per il mercato in entrata andranno quindi centellinate le forze senza Champions League.

Per tutte le ultime notizie sul mercato del Milan CLICCA QUI!

Calciomercato Milan, punto esterni: da Saint-Maximin a Everton

Al di la delle limitazioni finanziarie tra gli obiettivi del Milan c’è comunque quello di potenziare la batteria di esterni. Nel mirino ancora Everton del Gremio e Allan Saint-Maximin del Nizza. Entrambi piacciono da tempo ai rossoneri che sono sempre sulle loro tracce. In particolare il calciatore del club transalpino, desideroso di una nuova avventura, proprio sabato sera, nel post partita di PSG-Nizza, ha parlato del suo futuro confermando la trattativa: “Sì, ho avuto l’opportunità di andare a Milano a gennaio, ma non è andata in porto. Il Milan è sicuramente un grande club e io mi sento pronto a salire di grado e ad andare in una squadra più prestigiosa”.

Leggi anche–> Inter, idea Bakayoko per l’estate: le condizioni di Marotta

Altro profilo è quello di Malcom del Barcellona, proposto al club direttamente dai suoi agenti visto che ha trovato poco spazio in blaugrana. Operazioni tutte però costose così come quella che porterebbe alla suggestione Thauvin, anche lui militante in Ligue 1. Non resta che aspettare l’esito del rush finale per la qualificazione alla prossima Champions per capire le strategie offensive di Leonardo e soci.

G.B.