Inter, Handanovic una sicurezza ma si pensa anche al futuro

Se l’Inter ha ottenuto la qualificazione Champions gran parte del merito spetta anche a Samir Handanovic, autore di un’annata memorabile. Radu invece potrebbe essere il portiere del futuro. 

Ionut Andrei Radu (Getty Images) 

Protagonista assoluto della partita che è valsa la Champions tra l’Inter e l’Empoli, Samir Handanovic si è riconfermato il portiere più forte della Serie A, motivo per cui i nerazzurri ripartiranno ancora da lui. Lo sloveno ha collezionato quest’anno ben 4440 minuti di gioco  tra Serie A (38 presenze, 33 gol subiti e 17 reti inviolate), Champions League (6 presenze e 7 gol subiti), Europa League (4 presenze, 1 gol subito e 3 reti inviolate) e Coppa Italia (1 partita ed 1 gol subito) ed ha un contratto in scadenza nel 2021. Fino a quel momento sarà certamente lui l’estremo difensore dell’Inter, anche con Conte in panchina. Poi per il futuro la società nerazzurra passerà al vaglio alcune ipotesi. Tra i nomi più accreditati c’è quello di Andrei Radu, classe ’97 ed ex Primavera ora in forza al Genoa, che ha vissuto una buona stagione. 

Per tutte le notizie di mercato CLICCA QUI!

Calciomercato Inter, Radu il portiere del futuro

Radu è stato acquistato dal Genoa per 14 milioni di euro e l’Inter ha la possibilità di esercitare un diritto di ricompra di 12 milioni per il primo anno e di 14 milioni per il secondo. In questo senso è sempre più probabile l’ipotesi che vede un riscatto da parte dei nerazzurri con permanenza in prestito del rumeno al Genoa per completare il processo di maturazione.

Leggi anche–> Inter, Barella rinforzo per Conte: l’amico di Nainggolan pronto al salto…

Lo stesso Radu ai microfoni di ‘Telekom Sport’, ha infatti ammesso: “Onestamente vorrei restare un altro anno a Genova, quest’anno sono cresciuto molto e sono consapevole che se rimango ancora potrei crescere ulteriormente”. Questo l’obiettivo che accomuna i nerazzurri e il classe 1997 con il chiaro obiettivo di tornare in futuro a Milano pronto a sostituire un mostro sacro come Samir Handanovic. Un vero e proprio arrivederci insomma. L’altro portiere che potrebbe ambire al ruolo di erede dello sloveno è il giovane brasiliano Gabriel Brazao, acquistato dal Parma con la regia della stessa Inter che però è ancora agli albori della sua carriera. Difficile invece pensare a Cragno, accostato anche alla Roma, dopo il recente rinnovo col Cagliari.

G.B.