Roma, sfuma ancora l’idea Buffon: tutti i precedenti

La Roma ci aveva pensato e non è stata la prima volta: il futuro di Gigi Buffon non sarà giallorosso. Il portiere, già vicino al club capitolino in più di un’occasione, resta svincolato

Roma Buffon
Buffon (Getty Images)

Una carriera sontuosa, fatta di trofei e successi con la sua Juventus. Dopo l’addio ai colori bianconeri, termina anche la rapida esperienza lunga un solo anno al Psg. Gigi Buffon valuta le possibili soluzioni per il suo futuro, dal ritiro che pare un’ipotesi improbabile a quella che porta ad un vecchio amore: il Parma. Nel mezzo l’ennesimo pensiero della Roma al portiere campione del mondo con la Nazionale di Marcello Lippi. Già in passato, in più di un’occasione, Gigi era stato vicino al matrimonio con la Roma.

Leggi anche ——  Roma, Dzeko si allontana: da Silva a Belotti, caccia all’erede

Roma, dal 2001 all’era Pallotta: Buffon, il mancato giallorosso

Una carriera straordinaria che, anche questa estate, avrebbe potuto intrecciarsi con il destino della Roma. Il club capitolino ci aveva pensato, aveva ponderato per il post Olsen il nome di Gigi. Un campione senza tempo ma con costi d’ingaggio e 41 primavere sulle spalle che hanno frenato ogni possibile trattativa. C’è già stato tanto, in passato, tra la Roma e Buffon. Un matrimonio che è parso fatto a più riprese, negli anni, ma che non è stato mai accompagnato dalla buona sorte. Era il 2001, Franco Sensi era alla guida del club capitolino. Patron d’altri tempi che stava per riportare il tanto bramato tricolore nella Capitale, dopo anni di digiuni. Il ds dell’epoca era Franco Baldini che, nel giugno di quell’anno, chiuse un doppio affare con il Parma.

Per tutte le ultime notizie sul mercato della Roma CLICCA QUI!

Buffon-Cannavaro, un doppio colpo da favola con il club emiliano che avrebbe incassato ben oltre i 100 miliardi di lire. Un colpo che pareva solo da annunciare. Il sorpasso della Juve, in un’estate felice per la tifoseria giallorossa, scrisse una pagina di mercato che ha definito indelebilmente la carriera di Buffon. Passiamo al 2006, l’epoca di Calciopoli dove pure in quell’occasione Buffon mostrò dei gradimenti per la Roma pur decidendo, alla fine, di restare con onore in bianconero anche in Serie B. Infine nel 2012, dopo un'”americanizzazione” firmata James Pallotta e l’addio della famiglia Sensi, la Roma torna a pensarci con forza. Un pensiero che non vedrà mai un passaggio concreto. Buffon e la Roma sono stati vicini a più riprese, ma mai tanto da poter proseguire insieme nel mondo del calcio.

S.C