Home Mercato Juventus Juventus, Buffon torna a casa. Record nel mirino, Ronaldo e il sogno...

Juventus, Buffon torna a casa. Record nel mirino, Ronaldo e il sogno Champions

CONDIVIDI

Gianluigi Buffon di nuovo alla Juventus dopo una stagione trascorsa al Psg. Il portiere sarà il vice di Szczesny per un anno, poi carriera da dirigente.

Gigi Buffon Juventus ritorno
Gigi Buffon Juventus ritorno

Lo scorso anno lasciò allibiti tutti i tifosi con il trasferimento al Psg. “Per Gigi la porta sarà sempre aperta”, disse il presidente Andrea Agnelli. A distanza di 12 mesi il ritorno a casa. Buffon chiuderà la sua carriera da calciatore alla Juventus. Sta nella natura delle cose. Diversamente sarebbe stato una sorta di delitto sportivo. Il giocatore nato a Carrara sarà il secondo di Szczesny per un anno. Poi scrivania pronta per un futuro da dirigente.

Leggi anche – Juventus: Rabiot, Ramsey, Pjanic. Centrocampo dai piedi buoni. Pogba il sogno

Diversi gli obiettivi nel mirino del giocatore nato a Carrara 41 anni fa. Intanto il decimo scudetto con la Vecchia Signora (escludendo i 2 cancellati da Calciopoli), che sarebbe record assoluto. Supergigi poi punta al primato di presenze in Serie A, attualmente detenuto da Paolo Maldini con 647. Il portiere è a quota 640 (168 con il Parma, 472 con la Juventus). Al portiere ne bastano 8 per salire in vetta. Infine, non in ordine d’importanza, la Champions League, trofeo che manca dalla prestigiosa bacheca di Buffon, che ha perso tre finali. Basterebbe inoltre una sola presenza per diventare il secondo calciatore più anziano di sempre nella competizione. In testa c’è Marco Ballotta, 43 anni e 253 giorni.

Per tutte le notizie di mercato CLICCA QUI!

Il nuovo ruolo di Buffon alla Juventus

Il portiere toscano ovviamente non sarà più capitano, la fascia resterà sul braccio di Chiellini. Oltre alla titolarità, lascerà a Szczesny anche il numero uno della maglia. Da maestro diventa vice del polacco. Buffon potrà finalmente giocare con Cristiano Ronaldo. Un compito importante per Buffon sarà quello di supportare Sarri nella gestione dello spogliatoio che lui ha vissuto per 17 anni. Prove tecniche di dirigenza. 

QG