Home Mercato Juventus Calciomercato Juventus, abbondanza in attacco: come può cambiare la “Signora”

Calciomercato Juventus, abbondanza in attacco: come può cambiare la “Signora”

CONDIVIDI

Il calciomercato della Juventus finora ha portato molti giocatori, ma nel reparto avanzato ora c’è abbondanza. Gli scenari bianconeri negli ultimi giorni di trattative

Calciomercatoi Juventus
Maurizio Sarri Juventus (Getty Images)

Quando siamo giunti, ormai, a 10 giorni dall’inizio ufficiale del campionato di Serie A, la rosa della Juventus appare ancora incompleta. Non tanto a livello numerico, anzi, è proprio il sovraffollamento in alcuni reparti che porta a pensare che da qui alla fine del calciomercato, fissato per il 2 settembre, la formazione di Maurizio Sarri possa sensibilmente cambiare volto. Tutto ruota intorno agli attaccanti: a fianco dell’intoccabile Cristiano Ronaldo ci sono altri 5 giocatori, tutti di alto livello, a contendersi gli altri due posti da titolare (sempre che l’ex tecnico del Chelsea decida di schierare il tridente). E togliendo da questa lista Cuadrado, che in queste prime amichevoli e nell’ultima parte della stagione scorsa è stato spesso arretrato sulla linea difensiva. Molte trattative ancora in atto, che potrebbero portare nuovi arrivi (Icardi su tutti) e dolorosi addii.

Calciomercato Juventus, gli “strani” casu di Higuain e Mandzukic

L’unico a partire è stato il più giovane della comitiva: quel Moise Kean croce e delizia, tanto talentuoso quanto ancora troppo acerbo dal punto di vista caratteriale. Alla Juve non sono piaciuti alcuni atteggiamenti del Nazionale azzurro Under 21, ma forse il motivo principale è stato economico, con una “facile” plusvalenza in bilancio da circa 30 milioni.

La dirigenza bianconera ha tentato in tutti i modi di piazzare anche Gonzalo Higuain, tornato alla base dopo i prestiti poco felici al Milan e al Chelsea, ma l’età che avanza e le prestazioni poco convincenti nelle ultime due stagioni hanno complicato di molto i piani di Paratici. L’argentino ha sempre dichiarato di voler rimanere per dimostrare ancora di non essere un giocatore sulla via del tramonto e l’arrivo del suo mentore Sarri è un maggiore stimolo in questo senso.

Per tutte le notizie di mercato CLICCA QUI!

Discorso simile per Mario Mandzukic, che negli anni in bianconero si è fatto apprezzare dai tifosi della “Vecchia Signora” soprattutto per il suo spirito da guerriero e per la sua duttilità anche in ruoli differenti dal suo. Ma il suo stile tutto cuore e “sportellate” non sembra sposarsi al meglio con il gioco palla a terra e verticalizzazioni mostrato del suo neo allenatore nel recente passato. La Juve ha cercato di disfarsene in Inghilterra, ma la campagna britannica della dirigenza torinese non è andata a buon fine. L’ultima soluzione sembra essere il ritorno in Germania.

Calciomercato Juventus, dilemma Dybala

Un capitolo a parte merita Paulo Dybala. La “Joya”, per anni idolo assoluto dello Juventus Stadium, ha vissuto periodi di preoccupante involuzione e a livello tattico sono nati spesso degli equivoci. Seconda punta? Trequartista? Attaccante esterno o falso nove? Sono i dubbi che purtroppo ruotano intorno ai calciatori di talento nel calcio moderno.

Con le trattative con Manchester United e Tottenham, poi sfumate, la Juve ha dimostrato di considerare concretamente l’ipotesi della cessione. Forse neanche un cultore del bel gioco come Sarri è convinto che il ‘Diez’ possa rilanciarsi ed essere davvero funzionale al suo scacchiere. Mancano 10 giorni alla chiusura del mercato e tutto può ancora accadere.