Calciomercato, da Dybala e Icardi a Neymar: fine delle telenovele

Il calciomercato estivo vede terminare le telenovele più “appassionanti”: Dybala, Icardi e Neymar rimangono dove sono. Ma solo per il momento…

Calciomercato Dybala Icardi Neymar
Paulo Dybala Juventus (Getty Images)

La sessione estiva di trattative e compravendita di calciatori, che sta per chiudere i battenti, ci lascia in eredità molti trasferimenti a sopresa, ma anche colpi sognati per mesi e rimasti “in canna”. Stiamo parlando soprattutto delle vicende che riguardano Dybala, Icardi e Neymar: telenovele che hanno appassionato milioni di tifosi, ma che poi si sono risolte con un nulla di fatto (a meno di clamorosi ripensamenti dell’ultimo momento).

Calciomercato, da Dybala e Icardi a Neymar: addio solo rimandato?

Il caso più “scottante” in Serie A è sicuramente quello di Mauro Icardi, che bocciato clamorosamente dall’Inter e da Conte ha rifiutato qualsiasi destinazione pure di rimanere in nerazzurro. L’attaccante argentino è stato messo fuori rosa e non è stato convocato nemmeno per una amichevole, ma lui e la moglie-agente Wanda Nara non ne hanno voluto sapere di lasciare Milano. Napoli, Juventus, Monaco, Atletico Madrid: offerte rispedite al mittente. Icardi rimane da separato in casa, ma nel calciomercato di gennaio tutto potrebbe cambiare.

Per tutte le ultime notizie sul calciomercato CLICCA QUI!

Discorso simile per Neymar, anche se il brasiliano aveva tutt’altro che l’intenzione di mettere le radici a Parigi. La sua volontà è stata sempre quella di tornare al Barcellona, dopo il trasferimento record al Paris Saint-Germain. In Francia però non è mai sbocciato il feeling e “O’Ney” ha passato tutta l’estate da separato in casa. Le difficoltà e la complessità del controtrasferimento hanno fatto sì che il funambolo verdeoro rimanesse al suo posto, ma l’addio sembra essere soltanto rimandato.

Calciomercato: Dybala, Icardi, Neymar: una ‘Joya’ bianconera

Capitlo a parte quello di Paulo Dybala, che è sempre voluto rimanere alla Juventus. I bianconeri, però, non sembravano pensarla nella stessa maniera, visto che hanno cercato di cederlo in Inghilterra (Manchester United e Tottenham) e aperto discorsi con Inter e PSG. Il numero 10 è partito dalla panchina nelle prime due gare di campionato, ma le parole di Fabio Paratici sembrano aver definitivamente spazzato ogni dubbio su una improbabile partenza da Torino.