Home Archivio articoli Juventus, ESCLUSIVO Cuccureddu: “Sarri costretto a vincere. Conte rivale scudetto”

Juventus, ESCLUSIVO Cuccureddu: “Sarri costretto a vincere. Conte rivale scudetto”

CONDIVIDI

Dalla Nazionale a Sarri, passando per Conte.  Questi e altri i temi contenuti nell’intervista rilasciata in esclusiva a Calciomercatonews.com da Antonello Cuccureddu, ex difensore di Juventus e Fiorentina

Antonello Cuccureddu Juventus
Antonello Cuccureddu Juventus

La Nazionale è ad un passo dalla qualificazione ai prossimi Europei. Finora sei vittorie su sei, anche se il girone è alla portata degli azzurri. Cosa ne pensa della squadra di Mancini?

“Non è mai facile vincere. Mancini sta facendo un buon lavoro, ha lanciato diversi giovani. L’importante è arrivare agli Europei, poi ci saranno avversari più forti e vedremo se l’Italia sarà all’altezza della situazione”.

Dodici anni alla Juventus, tre alla Fiorentina. Da doppio ex, come vedi la sfida in programma sabato al Franchi?

“E’ sempre una partita difficile, visto il clima che l’accompagna”.

Nella stagione 1981/1982 con la maglia viola ti giocasti lo scudetto proprio contro i bianconeri. La Fiorentina chiuse seconda, ad un solo punto dalla Juventus… 

“Ci giocammo il titolo fino alla fine. Fu una stagione contrassegnata da molte polemiche, proprio allora iniziò la rivalità tra i due club. Avrei voluto vincerlo quel campionato”.

Si sono giocati solo due turni di Serie A, quali indicazioni hai avuto dalla Juventus di Sarri?

“La Juventus resta sempre favorita, ma credo che quest’anno il campionato sarà più equilibrato”.

Quale credi possa essere la squadra più accreditata per contendere il titolo ai bianconeri?

“Il Napoli non ha continuità, credo che l’Inter possa invece giocarsi lo scudetto. Conte oltre a essere un bravo tecnico, è un trascinatore, riesce a trasmettere sicurezza ai suoi giocatori, sta dando un’identità alla squadra, già si vede la sua mano”.

Qualcuno sostiene che la vera incognita della Juventus sia Sarri, chiamato a vincere giocando bene. Peraltro deve gestire una rosa numerosa e di grande livello…

“Con quei giocatori è impossibile non giocare bene. Possiamo  parlare di tattica, ma poi chi va in campo deve essere bravo ad interpretare il modulo. Comunque, storicamente è la Juventus a fare grandi gli allenatori, non il contrario”.

Per tutte le ultime notizie sul mercato della Juventus CLICCA QUI!

Juventus, ESCLUSIVO Cuccureddu su Sarri, esuberi e Dybala

Leggi anche – Juventus, Douglas Costa: ecco come è rinato il brasiliano

La società bianconera non è riuscita a vendere i giocatori che aveva messo sul mercato. Gli esuberi possono essere un problema per Sarri?

Certo, lui è costretto a vincere per evitare problemi. Se le cose dovessero andare male, comincerebbero i malumori da parte di chi resta fuori. Sarri dovrà essere bravo a gestire il gruppo”.

Quale stagione ti aspetti da Dybala dopo che ha rischiato di partire?

“Io sono per giocatori come Dybala, bravi tecnicamente. Lui non deve essere imprigionato negli schemi, bisogna lasciarlo libero”.

Hai allenato diverse squadre di Serie B, quest’anno che campionato sarà?

“E’ ancora presto per dirlo. Sicuramente le squadre retrocesse partono in vantaggio rispetto alle altre. Poi sicuramente ci sarà qualche sorpresa”.

Q.G.