Home Mercato Calciomercato Roma, Under in bilico: il punto sul futuro

Calciomercato Roma, Under in bilico: il punto sul futuro

CONDIVIDI

Cengiz Under è alla terza stagione con la Roma, ma non è ancora riuscito a esplodere ed è spesso fermo ai box: un suo addio non sarebbe da escludere

Roma Under Bayern Monaco
Nicolò Zaniolo e Cengiz Under (Getty Images)

La Roma continua a essere tormentata dagli infortuni. L’ultimo in ordine di tempo è quello di Cengiz Under, avvenuto in nazionale pochi giorni fa e che lo costringerà a circa un mese e mezzo di stop. Con la ripresa del campionato alle porte e l’inizio della stagione europea, Fonseca dovrà quindi rinunciare a un titolare e trovare una soluzione adattando uno tra Zaniolo, Kluivert e Mkhitaryan. Il turco non è ancora riuscito a prendersi totalmente la scena alla Roma.

Leggi anche —–> Calciomercato Roma, riflettori su Kluivert: quattro mesi per il ‘sì’ di Fonseca

Calciomercato Roma, Under fatica a esplodere: cessione da non escludere

Nella sua prima stagione, Cengiz Under è esploso al rientro dalla sosta invernale e lo scorso anno è stato molto in ombra – patendo l’andamento dei giallorossi -, complice anche un infortunio che lo ha tenuto fuori a lungo. In generale all’ex Basaksehir sembra sempre mancare qualcosa in campo ed è anche spesso fermo ai box. Il classe ’97 non trova continuità e per la Roma al momento – nonostante il buon precampionato e l’esordio con gol – non rappresenta una garanzia. Molti top club non ancora smesso di seguirlo, ma con questo andamento sarà difficile strappare gli almeno 50 milioni che chiede la dirigenza giallorossa.

Per tutte le ultime notizie sul mercato della Roma CLICCA QUI!

Bayern Monaco, Arsenal e Tottenham lo osservano ma per Petrachi cederlo a peso d’oro – con un’altra annata altalenante – sarà sempre più difficile. Per questo la Roma potrebbe comunque prendere in considerazione una cessione a una cifra più contenuta, ma che dopo tre anni rappresenterebbe comunque una grande plusvalenza. Il rinnovo appena firmato dà forza alla società, ma 30 milioni può essere una cifra giusta. In Italia poteva farci un pensierino il Milan, che però con Giampaolo non ha più bisogno di esterni.

F.I.