Home Mercato Calciomercato Roma, Pastore verso l’addio: MLS alla finestra

Calciomercato Roma, Pastore verso l’addio: MLS alla finestra

CONDIVIDI

L’avventura con la Roma non è andata come immaginava: Pastore potrebbe pertanto cambiare squadra a gennaio e finire nella MLS americana

Roma, ecco il futuro di Pastore
Javier Pastore

Non è andata come immaginava, Javier Pastore, la sua avventura in giallorosso. Il calciatore argentino, prelevato un anno fa dal Paris Saint Germain, non ha mostrato tutte le qualità per le quali si è fatto apprezzare in Europa negli anni addietro. Ad incidere sull’andamento poco convincente del calciatore con la Roma è stato senza ombra di dubbio l’infortunio al polpaccio che a più riprese, durante la scorsa stagione, lo ha costretto a lunghi stop. In totale, nel campionato 2018/19, per il numero 27 sono arrivate 14 presenze e 3 gol. Decisamente troppo poco per un calciatore del suo calibro, che anche in questa stagione, con Fonseca alla guida del club, non sta impressionando la tifoseria. Ed è in queste circostanze che l’ipotesi di un addio a gennaio prende forma: nel suo futuro potrebbe esserci la MLS.

Per tutte le notizie più importanti della giornata CLICCA QUI!

Pastore MLS, la Roma pronta alla cessione

Il campionato americano di calcio potrebbe essere il palcoscenico ideale, per il trentenne ex PSG e Palermo, per risollevarsi e tornare a brillare come un tempo. Squadre come il Los Angeles Galaxy, dove ritroverebbe un vecchio amico come Ibrahimovic, e il SJ Earthquackes farebbero follie pur di averlo, e la Roma potrebbe approfittarne per arricchire il proprio fondo economico.

LEGGI ANCHE —> Inter, Conte: il tecnico e il mal di Champions League

Un’offerta da circa 20 milioni potrebbe bastare per lasciar partire un talento che, complici i numerosissimi infortuni che lo hanno colpito, non è mai davvero sbocciato a grandi livelli. A trent’anni potrebbe essere arrivato per Pastore il momento di puntare su un altro scenario, sicuramente meno impegnativo di quello europeo, nel quale potrà immergersi senza troppe difficoltà. Petrachi sarà pronto a valutare eventuali offerte anche da altri palcoscenici, ma quello americano resta al momento forse il più intrigante.

M.D.A.